Latina. I candidati del Partito Comunista Italiano si presentano e illustrano programma “Più Stato, meno Mercato”.

Latina. I candidati del Partito Comunista Italiano si presentano e illustrano programma “Più Stato, meno Mercato”.

12/09/2022 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 854 volte!

Cir­co­lo Sante Palum­bo, Lati­na, piaz­za del popo­lo, 2


Il giorno 13 set­tem­bre 2022, alle ore 17,30 pres­so il CIRCOLO CITTADINO di LATINA, in Piaz­za del Popo­lo n. 2, si svol­gerà una Con­feren­za Stam­pa del PARTITO COMUNISTA ITALIANO per la
pre­sen­tazione dei Can­di­dati alle Elezioni Politiche del 25 set­tem­bre 2022 nel Col­le­gio Lazio 02 del SENATO del­la REPUBBLICA e l’illustrazione del Pro­gram­ma elet­torale del PCI “+STATO –
MERCATO”, e le pro­poste per il rilan­cio delle Province del Bas­so Lazio. Il PCI il prossi­mo 25 set­tem­bre sarà pre­sente sulle schede elet­torali del Lazio (Sen­a­to) e di altre Regioni.
Il PCI rap­p­re­sen­ta l’alternativa polit­i­ca nec­es­saria alle politiche che cen­tro destra e cen­tro sin­is­tra han­no por­ta­to avan­ti nel cor­so degli ulti­mi decen­ni, politiche liberiste e del­la guer­ra, il cui risul­ta­to è sot­to gli occhi di tut­ti: + povertà, + insi­curez­za, + soli­tu­dine. Dal­la grave crisi finanziaria, eco­nom­i­ca e sociale, nel­la quale il Paese è pre­cip­i­ta­to, non si esce
ripro­po­nen­do le stesse politiche che le han­no deter­mi­nate. Occorre voltare pag­i­na: Serve rimet­tere al cen­tro l’interesse col­let­ti­vo + STATO – MERCATO; Serve rimet­tere al cen­tro i prin­cipi e i val­ori del­la Cos­ti­tuzione, dire NO alle pro­poste di manomis­sione come Pres­i­den­zial­is­mo ed Autono­mia dif­feren­zi­a­ta; Serve un nuo­vo mod­el­lo di svilup­po sosteni­bile eco­com­pat­i­bile, fuori dal­la log­i­ca del mero prof­it­to, che rispon­da alla grave crisi cli­mat­i­ca ed ener­get­i­ca in atto; Serve rimet­tere al cen­tro il Lavoro la sua tutela e val­oriz­zazione; Ser­vono politiche Prev­i­den­ziali, San­i­tarie, Sociali, dell’Istruzione per rispon­dere ai bisog­ni del­la popo­lazione; Ser­vono più dirit­ti sociali, più dirit­ti civili; Serve ridare sper­anze ai gio­vani. Il PCI col pro­prio pro­gram­ma avan­za pro­poste cred­i­bili, sosteni­bili, che van­no in tale direzione chiede quin­di un voto per la Pace, il Lavoro, l’Ambiente, i Dirit­ti, la Democrazia, per la Lib­ertà dal bisog­no per tutte e tutti.

I can­di­dati del Par­ti­to Comu­nista Ital­iano al Sen­a­to nei vari collegi