Marino/S. Maria delle Mole, “Saman” si è svelato. Originale omaggio alla storia dei Beatles. Grande partecipazione e successo della serata letteraria-musicale, sabato 13 aprile, con Marco Onofrio e Lorenzo Giammarioli

Marino/S. Maria delle Mole, “Saman” si è svelato. Originale omaggio alla storia dei Beatles. Grande partecipazione e successo della serata letteraria-musicale, sabato 13 aprile, con Marco Onofrio e Lorenzo Giammarioli

14/04/2024 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1756 volte!

Lo scrit­tore Mar­co Onofrio e l’autore/musicista Vale­rio “Saman” Mat­tei


Fino al giorno pri­ma, aven­do la pos­si­bil­ità di scegliere, c’era incertez­za tra gli orga­niz­za­tori se prediligere l’interno di Bib­liopop o il verdeg­giante pra­to (aggred­i­to dall’inusuale innalza­men­to di tem­per­a­ture) dell’adiacente Par­co Mau­ra Car­roz­za, sem­pre in ges­tione di Bib­liopop. Si è scel­to il sole che intan­to cala­va e la ser­a­ta dolce che si appresta­va col tra­mon­to: e così, dalle 18 fino alle ven­ti, quel­la che dove­va essere un’oretta di pre­sen­tazione, libro e musi­ca, si è appun­to impos­ses­sa­ta di qua­si 120 minu­ti, pas­sati in un lam­po! Il cuore dell’evento, che poi è il con­tenu­to del libro “Bea­t­le-Magia” (Jack Edi­zioni) di Vale­rio “Saman” Mat­tei, l’ha infine esplic­i­ta­to pro­prio l’autore – pres­sato e sti­mo­la­to da Mar­co Onofrio –.

Mau­r­izio Aver­sa, per Bib­liopop, intro­duce l’even­to


Dice “Saman” (che sarebbe come dire lo scia­mano): “questo lavoro rap­p­re­sen­ta un pun­to di con­sapev­olez­za del­la mia inti­ma con­vinzione, ovvero volon­tà-capac­ità, di essere un musicista. Nel sen­so che è una attiv­ità che ho sem­pre svolto… ma ora, con la matu­rità, ho com­pre­so e fat­ta mia la scin­til­la che ognuno di noi possiede ma che appar­tiene solo a chi la detiene, e, appun­to, ne gode quan­do ne diven­ta pien­amente con­sapev­ole”. Con­cet­to sem­plice, che ha col­pi­to il pub­bli­co. Molti era­no lì ad annuire dinanzi a ques­ta “sem­plice ver­ità” che prob­a­bil­mente non tut­ti han­no appli­ca­to alla pro­pria inti­ma atten­zione pri­maria, nelle cose del­la vita. E ques­ta sem­plic­ità, Vale­rio “Saman” Mat­tei l’ha ripro­pos­ta come con­tin­u­azione del dis­cor­so, con­tribuen­do con Onofrio a descri­vere la vicen­da stor­i­ca, umana, cul­tur­ale e musi­cale dei Bea­t­les, e il suc­ces­so mon­di­ale che loro stes­si non han­no mai saputo spie­gare in ter­mi­ni razion­ali. Però i quat­tro ragazzi di Liv­er­pool sono sta­ti con­sapevoli di stare lì ad inter­pretare un bisog­no dif­fu­so, stori­co, epocale, cul­tur­ale, di cos­tume, che ali­ta­va nel­lo spir­i­to dei tem­pi. Del resto la cifra atti­va del loro paci­fis­mo è uni­ver­salmente riconosci­u­ta. E questo ele­men­to era già sta­to introdot­to in aper­tu­ra di ser­a­ta, con un ricor­do di cor­doglio ai sette operai e tec­ni­ci mor­ti nel­la strage del­la cen­trale elet­tri­ca sull’Appennino, con l’augurio di cavarsela ai tre ricoverati e anco­ra in peri­co­lo di vita, nonché, appun­to, con il richi­amo alla trage­dia che incombe su tut­ti noi, cir­ca il tema del­la guer­ra e del­la pace nelle varie par­ti del piane­ta. L’appuntamento cul­tur­ale, con­trap­pun­ta­to dagli appro­fondi­men­ti e dalle citazioni di brani del libro, offer­ti negli inter­ven­ti di Onofrio, come det­to, ha ben­e­fi­ci­a­to, sia gra­zie alla stu­pen­da voce di Vale­rio, magis­trale alle tastiere e ai duet­ti chi­tar­ra e bas­so – padroneg­gia­to dal gio­vanis­si­mo tal­en­to castel­lano, Loren­zo Giammar­i­oli –, anche del­la magia di numerose ese­cuzioni: dal­la com­movente “Across the uni­verse” alle iconiche “Imag­ine” e “Let it be”, alle scate­nate e sca­tenan­ti “Dri­ve my car” e “Twist and shout”, ed altre. Poi è sta­to pro­pos­to un inter­mez­zo che lo stes­so “Saman” ha defini­to nazion­al-popo­lare, con “Che sarà” e “La can­zone del sole”, segui­te da un bra­no can­tau­to­ri­ale di Vale­rio, “Lo sai solo tu”. Poi, anco­ra, “Light my fire” con quel­lo scia­mano di Jim Mor­ri­son che si impadroni­va del­la voce di “Saman” per far­si ricor­dare anche a Bib­liopop.

Il gio­vanis­si­mo Loren­zo Giammar­i­oli al bas­so, con l’artista/protagonista del­l’ap­pun­ta­men­to Vale­rio “Saman” Mat­tei


Il pub­bli­co, inter­venu­to da varie par­ti, Fras­cati, Mon­teporzio, Mari­no, Albano, Vel­letri, Roma, e nat­u­ral­mente San­ta Maria delle Mole, è sta­to partecipe, anche coral­mente, ed è rimas­to affab­u­la­to sia dalle sot­to­lin­ea­ture di Onofrio, scrit­tore in ver­sione di criti­co let­ter­ario e musi­cale, e sia dalle note fat­te risuonare da “Saman”, il quale ha tenu­to ad indi­care agli inter­es­sati che per seguire le sue inizia­tive, anche sui vari social, dal peri­o­do del lock­down è atti­va una pro­pos­ta comu­nica­ti­va denom­i­na­ta “Il Faro di Saman”. Un altro modo per ricor­dar­ci il ruo­lo dell’arte come gui­da e stru­men­to di salvez­za, nel buio dei tem­pi che sti­amo purtrop­po viven­do.

Il ric­co e appas­sion­a­to pub­bli­co inter­venu­to

Related Images: