Marino/S. M. Mole, Sabato 20 aprile 2024, ore 17: a BiblioPop originale Mostra. Verso il 25 aprile 2022 “La Resistenza delle Donne”

Marino/S. M. Mole, Sabato 20 aprile 2024, ore 17: a BiblioPop originale Mostra. Verso il 25 aprile 2022 “La Resistenza delle Donne”

18/04/2024 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 952 volte!

Cor­teo 25 aprile 2023 Roma


“Nel­la Resisten­za la don­na fu pre­sente ovunque: sul cam­po di battaglia e sul luo­go di lavoro, nel chiu­so del­la pri­gione come nel­la piaz­za o nell’intimità del­la casa.
Non vi fu attiv­ità, lot­ta, orga­niz­zazione, col­lab­o­razione a cui ella non parte­ci­passe : come una spo­la in con­tin­uo movi­men­to, costru­i­va e tene­va insieme, muoven­do instan­ca­bile, il tes­su­to sot­ter­ra­neo del­la guer­ra par­ti­giana “. Ada Gob­et­ti
35.000 par­ti­giane nei grup­pi com­bat­ten­ti, 20.000 staffette, 70.000 orga­niz­zate in grup­pi di dife­sa, 638 fucilate o cadute in battaglia, 1750 ferite, 4633 arrestate, tor­tu­rate e con­dan­nate dai tri­bunali fascisti, 1890 depor­tate in Ger­ma­nia. Tut­tavia, questi numeri non sono suf­fi­ci­en­ti a dare la vera dimen­sione del ruo­lo delle donne par­ti­giane. Le donne pre­sero parte a pieno tito­lo alla Resisten­za civile e si dis­tin­sero dagli uomi­ni per i modi e la qual­ità del­la loro parte­ci­pazione. Oltre a portare e dis­tribuire le provviste e gli indu­men­ti ai par­ti­giani, si occu­parono di dis­tribuire il mate­ri­ale di pro­pa­gan­da clan­des­ti­no, le armi e le munizioni, orga­niz­zare gli scioperi nelle fab­briche, curare i fer­i­ti, iden­ti­fi­care i cadav­eri, assis­tere i famil­iari dei cadu­ti, dare un rifu­gio ai fug­gi­tivi. Il loro oper­a­to fu eccezionale e di por­ta­ta stor­i­ca e molte, arrestate e tor­tu­rate, furono ammaz­zate dalle milizie nazi fas­ciste. Negli inter­roga­tori sep­pero opporre una stren­ua resisten­za alle pres­sioni e tor­ture per non tradire i par­ti­giani. 19 sono state insignite del­la medaglia d’oro al val­or mil­itare.
La mostra fotografi­ca che alle­stire­mo pres­so Bib­liopop ce le farà conoscere meglio e di una, Gabriel­la degli Esposti, conoscer­e­mo vita e pas­sioni gra­zie alla tes­ti­mo­ni­an­za del­la figlia Sav­ina. 20 aprile alle 17.00 , via Bassi ‚San­ta Maria delle Mole.Marino
la mostra resterà aper­ta fino al 27 aprile. Tut­ti i giorni dalle 17.00 alle 19.00.

Il pres­i­dente di Bib­liopop Ser­gio San­ti­nel­li


“Queste moti­vazioni così dense di val­ori, rac­chi­udono l’essenzialità del moti­vo per cui la nos­tra Bib­liote­ca Popo­lare, e l’Associazione tut­ta, ha ragione di esistere in quan­to è nos­tro il mot­to “la memo­ria va colti­va­ta per non incor­rere nel ripeter­si delle tragedie”, come purtrop­po oggi vedi­amo alle soglie di casa di ognuno – com­men­ta Ser­gio San­ti­nel­li pres­i­dente di Bib­liopop -. Per questo, anche col piacere dei rap­por­ti inten­si che, non solo in ques­ta occa­sione di ricor­ren­za, Bib­liopop intrat­tiene con l’Anpi ed altre realtà antifas­ciste, e riconoscen­ti ai mar­tiri del­la Resisten­za che ci han­no las­ci­a­to ere­di di prin­cipi e ide­al­ità, invi­ti­amo tut­ti gli asso­ciati e i fre­quen­ta­tori di Bib­liopop ad inter­venire all’appuntamento del 20 e alla visi­ta-rif­les­sione del­la mostra.”.

Related Images: