Agroalimentare, Confeuro: “Bene Cibus. Ora rilanciare sistema Fiere nel meridione”

Agroalimentare, Confeuro: “Bene Cibus. Ora rilanciare sistema Fiere nel meridione”

10/05/2024 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 517 volte!

“Cala in queste ore il sipario su Cibus, la grande fiera inter­nazionale dell’agroalimentare orga­niz­za­ta a Par­ma, dopo quat­tro giorni di incon­tri ed inizia­tive busi­ness e momen­ti di con­fron­to e appro­fondi­men­to sul futuro del com­par­to. Un even­to che Con­feu­ro con­sid­era autorev­ole e impor­tante alla luce del­la pre­sen­za di migli­a­ia di brand e numerosi top buy­er inter­nazion­ali prove­ni­en­ti dai prin­ci­pali mer­cati. Allo stes­so tem­po, la nos­tra Con­fed­er­azione coglie l’occasione per sti­mo­lare più in gen­erale il gov­er­no nazionale — e tutte le altre isti­tuzioni com­pe­ten­ti — al fine di oper­are con mag­gior impeg­no e volon­tà polit­i­ca in direzione del rilan­cio e del­lo svilup­po delle fiere agroal­i­men­ta­ri nelle gran­di cit­tà del sud Italia, da sem­pre ter­ra di ric­chezze agri­cole, tur­is­tiche ed enogas­tro­nomiche.  Il sis­tema fieris­ti­co ital­iano, infat­ti, rap­p­re­sen­ta un volano impre­scindibile per l’in­ter­nazion­al­iz­zazione dei nos­tri prodot­ti e soprat­tut­to l’ac­ces­so al mer­ca­to delle pmi del set­tore pri­mario ma ad oggi, a parte qualche grande even­to, sopratut­to nel merid­ione il sis­tema risul­ta in grande crisi. Per ques­ta ragione, il gov­er­no ital­iano deve avere il cor­ag­gio di inve­stire nel Merid­ione e nel suo tes­su­to pro­dut­ti­vo, com­pos­to da tante pic­cole e media imp­rese: val­oriz­zare e pro­muo­vere le fiere può real­mente ren­dere il sud Italia una fines­tra priv­i­le­gia­ta del Made in Italy nel mon­do. Come? Anche e sopratut­to attra­ver­so strate­gie prag­matiche e ambiziose che punti­no sul­la inno­vazione tec­no­log­i­ca, sul­la Diver­si­fi­cazione del­l’of­fer­ta, su col­lab­o­razioni e part­ner­ship, sul­la pro­mozione inter­nazionale, e sosteni­bil­ità ambi­en­tale. Imple­men­tan­do queste strate­gie in modo sin­er­gi­co, il sis­tema fieris­ti­co ital­iano potrebbe davvero riguadagnare slan­cio e rilan­cia­re la sua posizione come pro­tag­o­nista nel panora­ma fieris­ti­co glob­ale”.
Così, in una nota stam­pa, Andrea Tiso, pres­i­dente nazionale Con­feu­ro, la Con­fed­er­azione degli Agri­coltori Europei e del Mon­do.

Related Images: