Europee, Tiso(Confeuro): “Giovani generazioni siano protagoniste in Ue” 

Europee, Tiso(Confeuro): “Giovani generazioni siano protagoniste in Ue” 

17/05/2024 1 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 501 volte!

“Tra una venti­na di giorni centi­na­ia di mil­ioni di cit­ta­di­ni saran­no chia­mati a votare per il rin­no­vo del Par­la­men­to Ue. Una tor­na­ta che in Italia si svol­gerà i prossi­mi 8 e 9 giug­no, alla quale Con­feu­ro si augu­ra pos­sano parte­ci­pare numerosi gio­vani che oggi sono anco­ra trop­po lon­tani dal­la Ue, dal­la polit­i­ca con­ti­nen­tale e nazionale. Per ques­ta ragione, nelle scorse set­ti­mane abbi­amo chiesto a gran voce di par­lare di pro­gram­mi e pro­poste sui temi chi­ave del­la macchi­na ammin­is­tra­ti­va: pari oppor­tu­nità, politiche sociali, ambi­ente, agri­coltura, infra­strut­ture, parte­ci­pazione popo­lare, tutela dei dirit­ti fon­da­men­tali, lavoro e occu­pazione. Argo­men­ti autorevoli e impor­tan­ti che tut­tavia, almeno in Italia, sono sta­ti inizial­mente sop­pi­antati dal dibat­ti­to su can­di­da­ture e alleanze. Adesso, tut­tavia, entrati nel­la resa dei con­ti elet­torale, serve con­cretez­za, chiarez­za e trasparen­za da parte dei papa­bili par­la­men­tari europei e dagli schiera­men­ti politi­ci, sopratut­to sulle politiche gio­vanili e sul­la val­oriz­zazione delle gio­vani gen­er­azioni in agri­coltura. Ricor­diamo, non a caso, la recente indagine del Con­siglio Nazionale dei Gio­vani (Cng), real­iz­za­ta in col­lab­o­razione con l’Istituto Piepoli. Ebbene, tra le note neg­a­tive, figu­ra quel­la sec­on­do cui per under 35 gli argo­men­ti affrontati nel­la cam­pagna elet­torale non riflet­tano le pro­prie pre­oc­cu­pazioni e pri­or­ità. Men­tre, sola­mente l’8% dei gio­vani, si riter­rebbe molto sod­dis­fat­to dal dibat­ti­to politi­co sulle elezioni Europee, e 6 su 10 pen­sano che non si stiano affrontan­do adeguata­mente le prob­lem­atiche e le esi­gen­ze che vivono. Numeri pre­oc­cu­pan­ti che devono far riflet­tere le isti­tuzioni al fine di spostare l’attenzione sui reali bisog­ni dei nos­tri ragazzi, che vogliono una Europa real­mente a misura di gio­vane”.
 Così, in una nota stam­pa, Andrea Tiso, pres­i­dente nazionale di Con­feu­ro, Con­fed­er­azione degli agri­coltori europei e del mon­do.

Related Images: