Marino. A Bibliopop Luana Troncanetti dialoga con Laura Costantini e Loredana Falcone sulla “Trappola a Boscolungo”

Marino. A Bibliopop Luana Troncanetti dialoga con Laura Costantini e Loredana Falcone sulla “Trappola a Boscolungo”

22/11/2022 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 801 volte!

La scrit­trice Lua­na Troncanetti


Dopo il bel suc­ces­so per­son­ale al Pre­mio Moby Dick, repli­ca­to dall’altrettanto bel­la accoglien­za, cul­tur­ale ed umana, alla pre­sen­tazione del suo roman­zo sul ter­re­mo­to marchi­giano “la Cuo­ca”, Lua­na Tron­canet­ti, dà appun­ta­men­to a Bib­liopop, in quan­to crit­i­ca e part­ner dialo­gante. Nel­lo speci­fi­co, la scrit­trice, pre­sen­terà e intrat­ter­rà per il pub­bli­co Lau­ra Costan­ti­ni e Loredana Fal­cone, autri­ci di “Trap­po­la a Boscol­un­go”. Come spec­i­fi­ca­to nel­la divul­gazione dell’appuntamento, saba­to 26 alle 17.30 nel­la bib­liote­ca popo­lare a S. Maria delle Mole, “Bloc­cati in un castel­lo com­ple­ta­mente iso­la­to dal mon­do, i pro­tag­o­nisti di “Trap­po­la a Boscol­un­go” si sfi­dano, si tradis­cono e stringono alleanze sot­to l’occhio mis­te­rioso e atten­to di uno spi­eta­to Grande Fratel­lo che, pag­i­na dopo pag­i­na, non perde occa­sione per sot­to­por­li a nuove prove”.

Il Pres­i­dente Ser­gio San­ti­nel­li qui ad una prece­dente pre­sen­tazione a Bibliopop


Il Pres­i­dente di Bib­liopop, Ser­gio San­ti­nel­li, con­fer­ma che “sem­pre più, la bran­ca delle nos­tre inizia­tive cul­tur­ali, spec­i­fi­cata­mente la pre­sen­tazione di lib­ri o even­ti di dibat­ti­to e con­fron­to, stan­no cre­an­do attorno all’esperienza del­la ex chieset­ta, non solo una effimera conoscen­za di luo­go in cui pas­sare due tre ore, ma un vero e pro­prio inves­ti­men­to umano e cul­tur­ale che con­sente di creare una comu­nità di fat­to, pure non cod­i­fi­ca­ta ma che sa riconoscer­si. Qua­si ci si annusa, riconoscen­do l’odore delle pagine sfogli­ate dei lib­ri, riconoscen­do il tat­to del­la trat­tazione delle inter­ralazioni di chi si è incro­ci­a­to e già appar­tiene al vis­su­to comune. Ecco, tut­to ciò, noi aus­pichi­amo con­vin­ta­mente, a liv­el­lo ter­ri­to­ri­ale, pure largo, diven­ga una spin­ta per tut­ti a dare mag­gior val­ore alla let­tura. Alla dif­fu­sione del­la cul­tura libraria. Che è uno degli stru­men­ti capaci, nel­la vita, di far­ci rag­giun­gere conoscen­za, coscien­za sociale, autono­mia di giudizio e di inter­ven­to sulle sin­gole come sulle col­let­tive vicende umane.”. Appun­ta­men­to allo­ra, a Bib­liopop, la ex chieset­ta a S. Maria delle Mole, in via U.Bassi, ango­lo via G. Mameli, saba­to la cul­tura libraria anco­ra pro­tag­o­nista. Al fem­minile non per caso.