Monte San Biagio, LT. I luoghi della Francigena: Monte San Biagio

Monte San Biagio, LT. I luoghi della Francigena: Monte San Biagio

12/11/2022 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 870 volte!

Grup­po di cam­mi­na­tori a Monte San Biagio


Un altro imperdi­bile appun­ta­men­to orga­niz­za­to dal­la DMO (Des­ti­na­tion Man­age­ment Orga­ni­za­tion) Fran­ci­ge­na del Sud Lazio e dal Grup­po dei Dod­i­ci, per pro­muo­vere gli antichi per­cor­si che da tut­ta Europa por­ta­vano a Roma. alla scop­er­ta del­la via Fran­ci­ge­na . Prossi­mo appun­ta­men­to Saba­to 19 novem­bre è a Monte San Bia­gio, alla scop­er­ta del­la Sug­here­ta di San Vito, fuori dalle aree interne sen­si­bili, si trat­ta del­la più impor­tante ed este­sa sug­here­ta dell’Italia penin­su­lare. clas­si­fi­ca­ta come area di inter­esse nat­u­ral­is­ti­co ed è l’u­ni­ca esistente in Italia con alberi di alto fus­to. Si espande su una zona di cir­ca 300 ettari; possiede sug­here e lec­ci di oltre cen­t’an­ni e un sot­to­bosco di flo­ra mediter­ranea. Purtrop­po da anni aggred­i­ta da un fun­go patogeno, for­tu­nata­mente si sta real­iz­zan­do un prog­et­to, già finanzi­a­to, per sal­vare questo prezioso pat­ri­mo­nio nat­u­ral­is­ti­co Europeo. La gior­na­ta pros­eguirà con la visi­ta gui­da­ta al cen­tro stori­co di Monte San Bia­gio, passeg­gian­do nei vicoli tra i dip­in­ti di Enzo Rus­so, visi­ta alle Chiese di San Roc­co e San Gio­van­ni Bat­tista e alla Torre Tri­an­go­lare Lon­go­b­ar­da, con vista panoram­i­ca a 360°.

Torre lon­go­b­ar­da a Monte San Biagio


“Queste gior­nate sono pen­sate , ci dice Gian­car­lo Forte , per val­oriz­zare e far conoscere i borghi e i ter­ri­tori che incon­tra­no i cam­mi­na­tori lun­go la Via Fran­ci­ge­na nel Sud, e che fan­no risco­prire un bel­lis­si­mo itin­er­ario tra sto­ria e natu­ra che si sno­da tra cen­tri stori­ci uni­ci e bellezze nat­u­ral­is­tiche. Le vis­ite gui­date per­me­t­ter­an­no di appro­fondire la conoscen­za di questi ter­ri­tori, uni­ci per la loro anti­ca sto­ria che trop­po spes­so è ignorata. 
Si ringraziano il Comune di Monte San Bia­gio, il Par­co Regionale dei Mon­ti Ausoni e Lago di Fon­di, La locale Pro Loco e l’Associazione il Pagli­aio, che han­no reso pos­si­bile l’organizzazione di ques­ta giornata-