Marino. Bibliopop Sabato 25 alle ore 18.00. Da una storia vera, presenti i protagonisti, verrà presentato il libro “Dentro l’incubo”, di Mauro Nardini

Marino. Bibliopop Sabato 25 alle ore 18.00. Da una storia vera, presenti i protagonisti, verrà presentato il libro “Dentro l’incubo”, di Mauro Nardini

23/06/2022 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 638 volte!


La pre­sen­tazione del libro sarà a cura del gior­nal­ista scrit­tore Roc­co Del­la Corte. L’autore, Mau­ro Nar­di­ni, sarà pre­sente e illus­tr­erà vcien­da e rispon­derà a domande. Dopo il via dell’iniziativa let­ter­aria pomerid­i­ana che sarà aper­ta dal salu­to del Pres­i­dente di Bib­liopop, Ser­gio San­ti­nel­li. Con­sid­er­a­to il cli­ma, e vista la disponi­bil­ità dei mezzi il tut­to avver­rà su una porzione di pra­to del Par­co Mau­ra Car­roz­za adi­a­cente la ex chieset­ta, in via Mameli, ango­lo via Bassi. Il libro: “Dopo cir­ca 5 anni di viag­gi, incon­tri con per­son­al­ità politiche, diplo­mati­ci ital­iani in Thai­lan­dia, depistag­gi, gior­nate intere pas­sate in Tri­bunale e con avvo­cati e molto altro, abbi­amo vin­to la nos­tra battaglia, ed ora mio fratel­lo Fer­nan­do, che ha 67 anni, è di nuo­vo libero, e da allo­ra vive e lavo­ra anco­ra in quel­la splen­di­da ter­ra ric­ca di tan­ta bel­lis­si­ma natu­ra e anche bra­va gente. Nonos­tante le accuse ingiuste a mio fratel­lo e tan­ta cor­ruzione, ho trova­to anche belle per­sone, che mi han­no aiu­ta­to a risol­vere la trag­i­ca vicen­da che ha por­ta­to Fer­nan­do a pas­sare 3 anni in carcere ingius­ta­mente, nelle celle Thai­lan­desi, in con­dizioni dis­umane. Era sta­to accusato ingius­ta­mente di aver ucciso un uomo di nazion­al­ità tedesca che era il nuo­vo com­pag­no del­la ex moglie del pos­to, ucciso da due sicari. Ma lui non ave­va nul­la a che fare con quel­l’omi­cidio, era sta­to incas­tra­to dal­la polizia del pos­to, che gli ave­va fat­to fir­mare un fal­so doc­u­men­to di attes­tazione di colpe, che non conoscen­do la lin­gua scrit­ta Thai­lan­dese, gli è sta­to fat­to credere con la com­plic­ità del­la ex moglie, che era un sem­plice doc­u­men­to di inter­roga­to­rio.”. Anni di sof­feren­za, di giorni infini­ti, tra un uffi­cio ed un altro, nelle aule dei Tri­bunali, di incon­tri con politi­ci, ambas­ci­a­tori, giu­di­ci, avvo­cati e poi tut­to è venu­to fuori per for­tu­na, ed ho potu­to riab­brac­cia­re mio fratel­lo libero tut­to questo è diven­ta­to un libro ” con­clude l’ex diri­gente delle fer­rovie veliter­no.”. La vicen­da ebbe inizio nel 2007 e si con­cluse con l’as­soluzione in for­mu­la piena per l’im­pren­di­tore veliter­no Fer­nan­do det­to “Nan­do” Nar­di­ni, per non aver commes­so il fat­to nel­l’ot­to­bre 2013 al ter­zo gra­do di giudizio. La parte­ci­pazione è, come al soli­to, aper­ta, lib­era e gratuita.