Incidente sul lavoro, muore a Manziana operatore ecologico. Fp Cgil: “Salute e sicurezza troppo spesso dimenticate”.

Incidente sul lavoro, muore a Manziana operatore ecologico. Fp Cgil: “Salute e sicurezza troppo spesso dimenticate”.

12/01/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 306 volte!

È mor­to ieri l’operatore eco­logi­co coin­volto in un grave inci­dente sul lavoro lo scor­so 8 gen­naio, durante il servizio di rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta nel Comune di Manziana. 
L’operatore, dipen­dente del­la dit­ta Il Pel­li­cano, che ha in appal­to il servizio, è cadu­to dal mez­zo su cui sta­va lavo­ran­do.
 
Così in una nota la Fp Cgil di Roma e Lazio: “Siamo agli inizi dell’anno e le notizie di mor­ti sul lavoro non si fer­mano. Nel set­tore dell’igiene ambi­en­tale, in par­ti­co­lare, c’è un peri­coloso quan­to gen­er­al­iz­za­to dis­in­ter­esse in tema di sicurez­za e salute sul lavoro. Le ditte che si aggiu­di­cano servizi con offerte al rib­as­so, scar­i­cano sul cos­to del lavoro e sul­la sicurez­za i minori introiti. Gli oper­a­tori si trovano così a lavo­rare su mezzi fatis­cen­ti, spes­so sen­za tutele e con orari di lavoro ai lim­i­ti del­lo sfrut­ta­men­to”. 
 
“Non è solo ques­tione di scarse risorse e dis­in­ves­ti­men­ti — pros­egue la nota — quan­to di com­p­lessi­va dis­at­ten­zione alla cul­tura del lavoro: accade nelle gran­di come nelle medie e pic­cole aziende del set­tore. Pochi anni fa, un altro inci­dente sim­i­le, sem­pre a Manziana. Ques­tioni pri­or­i­tarie come la salute e la sicurez­za degli oper­a­tori trop­po spes­so ven­gono sot­to­va­l­u­tate. Man­ca il rispet­to delle min­ime norme di sicurez­za e si con­travviene a quan­to pre­vis­to anche dai con­trat­ti del set­tore.
 
È nec­es­sario inve­stire in questo cam­po, a par­tire da mag­giori regole nelle pro­ce­dure di appal­to, dall’adeguatezza delle risorse che gli enti locali inve­stono al rispet­to obbli­ga­to­rio delle norme per le soci­età che con­cor­rono all’aggiudicazione del servizio. Le nos­tre con­doglianze alla famiglia del lavo­ra­tore”.
Con­di­vi­di:
error0