Sociale, nasce il comitato “Prospettive Future”: giovani, Europa e lavoro le priorità

Sociale, nasce il comitato “Prospettive Future”: giovani, Europa e lavoro le priorità

19/04/2024 1 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 464 volte!

“L’uomo al cen­tro di ogni scelta, pari dig­nità e pari oppor­tu­nità, tutela delle gio­vani gen­er­azioni, dife­sa dei lavo­ra­tori, pro­mozione di politiche sociali più con­crete, val­oriz­zazione del ruo­lo del­la Unione Euro­pea, tran­sizione eco­log­i­ca e sal­va­guardia dell’ambiente. Con questi prin­cipi pri­or­i­tari e impor­tan­ti, il sodal­izio “Inizia­ti­va 9 mag­gio” ha for­mal­iz­za­to nelle scorse ore a Roma la cos­ti­tuzione del comi­ta­to esplo­rati­vo “Prospet­tive Future”, al fine di raf­forzare la col­lab­o­razione col­let­ti­va, investen­do sul­la “con­sapev­olez­za”, in quan­to ogni cit­tadi­no ha il dirit­to di repli­ca e di essere ascolta­to per com­pren­derne esi­gen­ze e bisog­ni per­ché il futuro non aspet­ta”. A sot­to­lin­ear­lo, in una nota, è il por­tav­oce nazionale Attilio Arbia. Che poi con­tin­ua: “Vogliamo essere una realtà inno­v­a­ti­va, real­mente vic­i­na al cit­tadi­no, cre­a­ta da per­sone legate amichevol­mente che si sono inter­ro­gate su come dare mag­giore spazio e valen­za ai gio­vani, anche in fun­zione degli impeg­ni a cui sono chia­mati gli europei nel­la prossi­mo mese di giug­no: rin­no­vo del Par­la­men­to e delle Isti­tuzioni del­la Unione Euro­pea”.

Il por­tav­oce nazionale del comi­ta­to esplo­rati­vo “Prospet­tive Future”, Attilio Arbia, ha poi sug­ger­i­to le linee di azione e i val­ori del nuo­vo ente: “Com­bat­tere ogni for­ma di dis­crim­i­nazione, affinché cias­cun cit­tadi­no abbia pari oppor­tu­nità e goda dei medes­i­mi dirit­ti; oper­are nei diver­si ambiti del­la soci­età con la con­sid­er­azione di non essere solo cit­ta­di­ni ital­iani, ma europei, ricor­dan­do l’importanza del proces­so, anco­ra in cor­so, di for­mazione di un’Unione sem­pre più polit­i­ca e meno for­male”. E anco­ra: “las­cia­re la pos­si­bil­ità ai cit­ta­di­ni di dare voce a pro­poste, opin­ioni, aspet­ta­tive e sog­ni, con­vin­ti che ognuno, in un paese libero e demo­c­ra­ti­co, deb­ba avere, nel rispet­to degli altri, la pos­si­bil­ità di pot­er­si esprimere”. Il comi­ta­to è aper­to alla parte­ci­pazione di chi­unque intende apportare il pro­prio parere, le pro­prie idee e critiche, “ma tese a con­tribuire allo svilup­po Socio — Politi­co e Cul­tur­ale del nos­tro Paese, del­l’Eu­ropa e del resto del Mon­do”.

Related Images: