PCI LAZIO. SEU: DOPO SUCCESSI INIZIATIVE PUBBLICHE, NUOVA TAPPA ORGANIZZATIVA E PREPARAZIONE MANIFESTAZIONE EUROSTOP.

Questo articolo è stato letto 1841 volte!

Il Partito Comunista Italiano, Comitato Regionale del Lazio, si è riunito venerdì 3 marzo a Roma. Virgilio Seu, segretario regionale, ha indicato:
“A seguito di numerose assemblee e iniziative locali si è potuto dare seguito ad una analisi sulla fase politica attuale e sui compiti che i comunisti si assumono per riportare a far contare i lavoratori, i senza lavoro e le decine di migliaia di famiglie che – pensionati o artigiani e commercianti – sono presi dalla morsa di un sistema economico capitalista che il Governo non tenta nemmeno di contrastare. Governo che, anzi, è al servizio delle scelte politiche ed economiche eurocentriche, asservite a loro volta ai dictat del capitalismo americano pure nella versione aggressiva della NATO, in Europa e nel mondo”.
Anche i numerosi interventi del dibattito hanno centrato la critica e la necessità di una fase di lotta come sarà nel caso dell’appuntamento a Roma il 25 marzo con Eurostop. La manifestazione che testimonierà, senza alcuna ambiguità, che questa Europa è irriformabile; la mobilitazione avverrà proprio il giorno in cui decine di capi di stato e di governo vorrebbero celebrare le magnifiche sorti di questa Ue che ha già sbranato la Grecia e che sta affamando centinaia di migliaia di lavoratori e di giovani nel continente.
“Proprio per questo – ha ripreso nelle conclusioni Seu – riteniamo che le iniziative che abbiamo sostenuto, sia a Livorno il 21 gennaio per la ricorrenza della nascita del PCI; sia a Montecitorio rivendicando il diritto alla salute pubblica e gratuita per tutti; sia il 25 febbraio all’incontro da noi promosso sui Comunisti e l’Europa a cui hanno partecipato Partiti Comunisti europei e prestigiosi economisti italiani; sono tutte nel solco anticapitalista che stiamo tracciando per essere riferimento certo e sicuro per gli sfruttati e i lavoratori. Lontano da posizioni codine figlie di subalternità, e lontano da populismi qualunquisti. Il 25 marzo a Roma vogliamo lasciare il segno; così come, in modo altrettanto determinato saremo presenti il primo aprile a Frosinone, dove la forte organizzazione comunista ciociara sta preparando un importante appuntamento sul lavoro”.
Da molti compagni e compagne è stato poi criticato il vergognoso livello di ostracismo e/​o disattenzione dei media, in specie quelli che devono garantire un servizio pubblico di informazione, nei confronti dei temi e delle vie d’uscita che i comunisti prospettano. A questo proposito è stato reputato puntuale e giusto l’attacco contenuto nella lettera aperta che il PCI ha rivolto al Garante per l’Informazione e alla RAI. Infine, la riunione è stata anche occasione per completare l’assetto organizzativo del Comitato Regionale del Lazio. Infatti il segretario ha proposto la segreteria politica che porterà avanti il Partito d’ora in avanti. Oltre a Virgilio Seu, sono parte della segreteria: Agnese Palma, Tesoriere; Loredana Sensoni, Organizzazione; Cristina Benvenuti, Movimenti e Lotte; Stefano Micheli, Enti Locali e Istituzioni; Carmine Fedele, Lavoro; Maurizio Aversa, Comunicazione. L’intera proposta è stata votata all’unanimità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*