Calabria, Taurianova: arrestato Pasquale Zagari, esponente di spicco della ‘ndrangheta

Calabria, Taurianova: arrestato Pasquale Zagari, esponente di spicco della ‘ndrangheta

05/10/2020 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 561 volte!

ARRESTATO IN FLAGRANZA PER TENTATA ESTORSIONE DAI CARABINIERI DI TAURIANOVA PASQUALE ZAGARI, ELEMENTO DI SPICCO DELLA ‘NDRANGHETA DI TAURIANOVA, PROTAGONISTA ASSOLUTO DELLA FAIDA MAFIOSO NEGLI ANNI ‘90.

Pasquale ZAGARI, già con­dan­na­to all’ergastolo per asso­ci­azione mafiosa, omi­ci­di, reati in mate­ria di armi, occul­ta­men­to di cada­v­ere e altro, è sta­to arresta­to dai cara­binieri di Tau­ri­ano­va per ten­ta­ta estor­sione ai dan­ni di un impren­di­tore locale.

Tra i più vio­len­ti pro­tag­o­nisti del­la fai­da che ha imper­ver­sato a Tau­ri­ano­va a cav­al­lo tra gli anni ’80 e ’90, durante la quale la morte del padre, Roc­co Zagari, ucciso all’interno di un bar­bi­ere, rap­p­re­sen­tò l’evento sca­tenante del­la “strage del ven­erdì nero” di Tau­ri­ano­va, in cui furono uccise per vendet­ta quat­tro per­sone, di cui una con la tes­ta moz­za­ta, in pieno cen­tro cit­tadi­no, era da poco tor­na­to in lib­ertà, dopo che nel 2015 la reclu­sione a vita era sta­ta ridot­ta a 30 anni.

A segui­to di alcune acqui­sizione infor­ma­tive che indi­ca­vano l’uomo come inten­to a imporre estor­sioni ad alcu­ni com­mer­cianti e impren­di­tori locale, i Cara­binieri di Tau­ri­ano­va sono inter­venu­ti pro­prio nel­la fla­gran­za di una di queste con­dotte. L’uomo è sta­to bloc­ca­to dopo una ennes­i­ma visi­ta ad un locale impren­di­tore, al quale vol­e­va imporre ille­git­ti­ma­mente il suo vol­ere, pro­prio facen­do leva sul­la sua caratu­ra e fama crim­i­nale, e quin­di arresta­to in fla­gran­za per ten­ta­ta estor­sione aggra­va­ta.

Zagari, la cui peri­colosità  è dimostra­ta da un vio­len­to ten­ta­ti­vo di eva­sione nel 2009, quan­do non si fece scrupoli a sparare con un’arma da fuo­co con­tro i poliziot­ti di scor­ta durante una traduzione, è ora ristret­to  pres­so la Casa Cir­con­dar­i­ale di Pal­mi.

Gli accer­ta­men­ti inves­tiga­tivi sono anco­ra in cor­so, e tut­ti col­oro che han­no avu­to analoghe pres­sioni o richi­este, sono invi­tati a riv­ol­ger­si imme­di­ata­mente ai Cara­binieri e all’Autorità Giudiziaria.

 

IL NOSTRO SERVIZIO: