Marino: la Giornata della Memoria delle Associazioni

Marino: la Giornata della Memoria delle Associazioni

26/01/2019 0 Di puntoacapo
Vis­ite: 402

LA GIORNATA DELLA MEMORIA A MARINO L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE ADERISCE ALLE INIZIATIVE PROMOSSE DALLE ASSOCIAZIONI DEL TERRITORIO

In occa­sione del­la GIORNATA DELLA MEMORIA 2019, ven­erdì 25 gen­naio alle ore 12,00 pres­so la Sala teatro VITTORIA si ter­rà un Mat­inèe ris­er­va­to alle scuole dal tito­lo  “Olo­causti”, con­feren­za-spet­ta­co­lo, frut­to del­la col­lab­o­razione atti­va tra le Asso­ci­azioni Artemista, Archeo­club Col­li Albani e A.N,P.I. “ Sez. A. Del Gob­bo”. La man­i­fes­tazione rien­tra nel Prog­et­to “Dalle Radi­ci agli Oriz­zon­ti” — Officine Cul­tur­ali Regione Lazio Sec­on­da Annu­al­ità Sta­gione 2018/19.

Nell’intento degli orga­niz­za­tori si vuole, par­tendo da ques­ta dolorosa ricor­ren­za, focal­iz­zare l’attenzione su alcu­ni dei più san­guinosi geno­ci­di del­la sto­ria e sti­mo­lare le gio­vani gen­er­azioni a riflet­tere su temi attuali, affer­en­ti la pau­ra nei con­fron­ti del “diver­so”, del­lo straniero e le dis­crim­i­nazioni con­nesse.

La sto­ria, mag­is­ter vitae, ci inseg­na che i cri­m­i­ni più efferati con­tro l’umanità siano sta­ti per­pe­trati ali­men­tan­dosi del­la “pau­ra”, spes­so pro­pa­gan­da­ta.

Domeni­ca 27 gen­naio alle ore 10,30 pres­so la BIBLIOPOP di San­ta Maria delle Mole ver­rà inau­gu­ra­ta la Mostra “La Gio­con­da di Lvov” – immag­i­ni spon­ta­nee e testi rel­a­tivi ai fat­ti del­lo ster­minio . L’Olocausto degli zin­gari. Si pros­eguirà alle ore 11,00 con la proiezione del fil­ma­to “Vole­vo solo vivere” di Mim­mo Calo­presti, un film del 2006, pre­sen­ta­to fuori con­cor­so al 59º Fes­ti­val di Cannes.  Si trat­ta di un doc­u­men­tario che ha come argo­men­to prin­ci­pale la Shoah. Entrambe le inizia­tive sono a cura dell’Associazione ACAB di Mari­no.

Sem­pre domeni­ca 27 gen­naio alle ore 18,30 pres­so la Sala Lep­an­to l’Associazione Sen­za Fron­tiere onlus pro­pone la proiezione del film “Sto­ria di una ladra di lib­ri” (Uk, 2013) diret­to da Bri­an Per­ci­val, con pro­tag­o­nisti Sophie Nélisse, Geof­frey Rush ed Emi­ly Wat­son. La pel­li­co­la è la traspo­sizione cin­e­matografi­ca del roman­zo Sto­ria di una ladra di lib­ri (pub­bli­ca­to inizial­mente in Italia col tito­lo La bam­bi­na che sal­va­va i lib­ri), scrit­to da Markus Zusak nel 2005.

Ringrazio viva­mente tutte le Asso­ci­azioni che han­no mes­so in cam­po le inizia­tive per cel­e­brare la Gior­na­ta del­la Memo­ria – ha dichiara­to l’Assessore alla Cul­tura Pao­la Tiberi –

Tutte di grande spes­sore e meritevoli di essere seg­nalate alla cit­tad­i­nan­za. Bisogna essere con­sapevoli degli errori del pas­sato per evitare di com­met­terne altri  nel futuro. E’ per questo che nel man­i­festo cel­e­bra­ti­vo abbi­amo volu­to rimar­care a gran­di let­tere il testo del­la lapi­de pos­ta ad Auschwitz-Birke­nau : GRIDO DI DISPERAZIONE ED AMMONIMENTO ALLUMANITÁ SIA PER SEMPRE QUESTO LUOGO DOVE I NAZISTI UCCISERO CIRCA UN MILIONE E MEZZO DI UOMINI, DONNE E BAMBINI, PRINCIPALMENTE EBREI, DA VARI PAESI D’EUROPA”.

 

Con­di­vi­di:
0