Latina: 30° anniversario della morte di Ferdinando Ferdinandi

Latina: 30° anniversario della morte di Ferdinando Ferdinandi

31/12/2016 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1656 volte!

Tira­tore d’eccezione e cofonda­tore del­la Fed­er­azione Ital­iana di Tiro al Volo, pluri­cam­pi­one ital­iano affer­ma­to anche all’estero, fu insigni­to del­la Stel­la d’Oro al Mer­i­to Sporti­vo.

Trent’anni fa, il 1° Gennaio1987, si speg­ne­va Fer­di­nan­do Fer­di­nan­di, una delle fig­ure storiche del tiro a volo nazionale e pon­ti­no. Il 1° Gen­naio 2017 sarà ricorda­to durante le messe nel­la Cat­te­drale di San Mar­co a Lati­na.

Nato a Par­tini­co (PA) il 1° Novem­bre 1895, ave­va com­bat­tuto la Pri­ma Guer­ra Mon­di­ale nel cor­po dei Bersaglieri guadag­nan­dosi la Medaglia d’Argento al  val­or Mil­itare. Era arriva­to in ter­ra Pon­ti­na negli anni ‘30 come ispet­tore del Monop­o­li di Sta­to, nel set­tore dei tabac­chi.

Con altri tira­tori fondò nel 1927 la Fed­er­azione Ital­iana di Tiro al Volo, di cui fu  Con­sigliere Nazionale, suc­ces­si­va­mente fondò la Fed­er­azione del­la Cac­cia di Lati­na. Vinci­tore di innu­merevoli tornei nazion­ali, più volte cam­pi­one ital­iano, si affer­mò anche in cam­po inter­nazionale vin­cen­do Cam­pi­onati di tiro al piat­tel­lo ed al pic­cione.

A 73 anni vinse il Gran Pre­mio San­re­mo. Nel 1984 il Pres­i­dente Per­ti­ni lo insignì del­la Stel­la d’Oro al Mer­i­to Sporti­vo. Come scrisse Nino Can­ta­lames­sa su Il Mes­sag­gero del 12 Novem­bre 1948: “Tira­tore di eccezione (le sue vit­to­rie sulle pedane di tiro in  Italia e all’es­tero sono innu­merevoli), cam­mi­na­tore infat­i­ca­bile, conosc­i­tore del ter­reno e del­la sel­vaggi­na, esper­to adde­stra­tore di cani, rius­cirebbe dif­fi­cile trovar­gli un pun­to debole.”

Mar­co Castal­di

Addet­to Stam­pa & OLMR

Con­di­vi­di:
error0