Roma. Ci ha lasciato Alberto Alberti, pellegrino e maestro di vita

Roma. Ci ha lasciato Alberto Alberti, pellegrino e maestro di vita

27/12/2021 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 4187 volte!

Alber­to-Alber­ti-il-Pres­i­dente-ono­rario-del-Grup­po-dei-Dod­i­ci-gli-stes­si-che-ha-ideato-e-fonda­to-per-seguire-la-via-Fran­ci­ge­na-e-non-solo


“Ci ha las­ci­a­to il nos­tro Pres­i­dente Alber­to Alber­ti, nel son­no , con edu­cazione, con leg­gerez­za da sig­nore come era sem­pre sta­to. Fino a pochi giorni fa era anco­ra con noi a cam­minare, per quel­lo che pote­va, e a pro­muo­vere la Via Fran­ci­ge­na nel Sud. Era il 2005 quan­do Alber­to ci pro­pone­va un prog­et­to che sem­bra­va utopia, seg­nare e real­iz­zare un cam­mi­no da Roma, dove la Fran­ci­ge­na arriva­va da Can­ter­bury, fino a S.Maria di Leu­ca, LA FRANCIGENA NEL SUD, rical­can­do quelle tappe per­corse da antichi pel­le­gri­ni, che per­cor­re­vano queste vie per arrivare a Gerusalemme. Alber­to è sta­to un inter­prete colto e appas­sion­a­to del­la Fran­ci­ge­na nel sud, gra­zie anche e soprat­tut­to al suo con­trib­u­to, questo prog­et­to è diven­ta­to realtà. La Fran­ci­ge­na tut­ta da Can­ter­bury a S.Maria di Leu­ca è dal 2019 Cam­mi­no Cul­tur­ale Europeo riconosci­u­to dal Con­siglio d’Europa. Sono molte le parole che lo pos­sono descri­vere, ma una su tutte, la più vera, è GENEROSITA’, era gen­eroso oltremo­do, gen­eroso nel comu­ni­care le conoscen­ze, nel met­ter­si in gio­co, girare in lun­go e in largo per l’Italia e l’Europa e anche fuori per far conoscere la Via Fran­ci­ge­na, l’antico cam­mi­no dei Pel­le­gri­ni, era un vero Pel­le­gri­no nel­lo spir­i­to e nelle azioni.

Direzione-segno-riconoscimento-della-Francigena-a-cura-del-Gruppo-dei-Dodici.j


I ter­ri­tori in cui ha cam­mi­na­to, le gen­ti che ha incon­tra­to, le ammin­is­trazioni locali che ha con­tat­ta­to, i luoghi in cui ha man­gia­to e dor­mi­to durante gli oltre 15 anni di pel­le­gri­nag­gio per real­iz­zare il cam­mi­no del­la Fran­ci­ge­na nel sud, gli sono enorme­mente grati per aver cam­mi­na­to con loro e per loro, per aver cre­du­to che la Fran­ci­ge­na potesse dare un aiu­to alla micro econo­mia dei ter­ri­tori che attra­ver­sa­va. Alber­to ci ha dato tan­to, soprat­tut­to alla sua crea­tu­ra l’associazione Grup­po dei Dod­i­ci, fon­da­ta nel 2008 come stru­men­to per la real­iz­zazione del­la Fran­ci­ge­na nel Sud, da allo­ra siamo cresciu­ti gra­zie ad Alber­to e a tan­ti altri nos­tri soci dell’Associazione, andremo avan­ti gra­zie a te, e per te, per quel sog­no di arrivare a pie­di a Gerusalemme.. Lui ci ha las­ci­a­to pro­prio nell’ anno di rilan­cio del­la sua ama­tis­si­ma Via Fran­ci­ge­na in cui, per la pri­ma vol­ta gra­zie al Grup­po dei Dod­i­ci e con Mas­si­mo Tedeschi pres­i­dente dell’AEVF, si è pro­mossa con la Road to Rome la Via Fran­ci­ge­na da Can­ter­bury a San­ta Maria di Leu­ca, in spe­cial modo nelle tappe a Sud di Roma. Pos­si­amo chi­ud­ere con le parole dell’On. Sil­via Cos­ta ami­ca e tes­ti­mone di tan­ti incon­tri con Alber­to: “Ci las­cia un mae­stro di vita, di cul­tura, di fede e di pas­sione che ci ha trasmes­so il sig­ni­fi­ca­to pro­fon­do dei cam­mi­ni e degli itin­er­ari cul­tur­ali ital­iani ed europei. “. Gra­zie Alber­to di tut­to e Buon Cam­mi­no.” Lo scrit­to è un testo del Grup­po dei Dod­i­ci. Lo stes­so rende noto che i funer­ali si ter­ran­no mart­edì 28 Dicem­bre ore 15:00 nel­la chiesa Nos­tra Sig­no­ra di Coro­mo­to in Largo Nos­tra Sig­no­ra di Coro­mo­to (viale dei Col­li Portuen­si), Roma.

Alber­to Alber­ti, pel­le­gri­no tra pel­le­gri­ni e camminatori