Pantelleria Popolare risponde al Sindaco Campo: non è cambiato nulla!

Pantelleria Popolare risponde al Sindaco Campo: non è cambiato nulla!

06/05/2019 1 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 638 volte!

Dopo l’intervista rilasciataci dal Sindaco, Vincenzo Campo, sulle questioni sollevate dai panteschi, Pantelleria Popolare commenta così le dichiarazioni del Primo Cittadino

Dopo qua­si un anno dall’inizio del manda­to del Sin­da­co Vin­cen­zo Cam­po, vor­rem­mo con­di­videre delle rif­les­sioni. Cosa è cam­bi­a­to a Pan­tel­le­ria? In teo­ria tut­to, ma in prat­i­ca nul­la. Ormai a tutte le prob­lem­atiche che sor­gono in qual­si­asi cam­po e set­tore, tut­to viene risolto con la frase: è col­pa degli altri!

Come se inter­es­sasse a qual­cuno trovare il colpev­ole. Soprat­tut­to a noi gio­vani non inter­es­sa la polit­i­ca del “tro­va il colpev­ole”, ci piac­erebbe invece una polit­i­ca che pun­ta all’agire e al fare. Ricor­diamo al Sin­da­co che le elezioni le ha vinte sostanzial­mente gra­zie a tre pro­poste: isti­tuzione Zon­aFran­ca; ref­er­en­dum sul Par­co, riduzione del Caro Car­bu­rante.

Ad un anno dal­la sua elezione non c’è nul­la di tut­to questo; addirit­tura di tali temi nep­pure se ne par­la. Al con­trario abbi­amo un’isola las­ci­a­ta a se stes­sa (con un orolo­gio illu­mi­na­to e con qualche cane­stro in più) alle porte del­la sta­gione esti­va. Pos­sono essere argo­men­tate anche per ore le inef­fi­cien­ze di ques­ta ammin­is­trazione, ma alla fine non serve a nul­la per­ché un “è col­pa degli altri” è come l’asso pigliatut­to: mette a tacere tut­ti e vince sem­pre!

#Pan­tel­le­ri­aPopo­lare

 

 

Con­di­vi­di:
error0