Pantelleria: l’isola è pronta per l’estate?

Pantelleria: l’isola è pronta per l’estate?

02/05/2019 0 Di Flavio Silvia

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 9436 volte!

La stagione estiva incombe. L’isola di Pantelleria è pronta ad affrontarla?

C’è ancora tanto da fare in paese e nell’entroterra e mentre qualcuno imputa i ritardi a “forze occulte” i cittadini e le realtà economiche dell’isola chiedono conto all’amministrazione.

Di Flavio Sil­via

Sono appe­na pas­sate le vacanze Pasquali e l’isola è sta­ta let­teral­mente invasa dai tur­isti. E’ sta­ta una pri­ma pro­va per l’estate che ver­rà, ritenu­ta ogget­ti­va­mente delu­dente vis­to malu­more delle per­sone che han­no vis­i­ta­to e seg­nala­to alcu­ni dis­servizi trascu­ratez­za pre­sen­ti nell’isola. 

Il cen­tro dell’isola si pre­sen­ta in una maniera del tut­to, a det­ta di molti, inde­cente. L’erba incol­ta cresci­u­ta  non è sicu­ra­mente un bigli­et­to da visi­ta deg­no di quel­lo che è lo splen­dore dell’isola. Nel­la banchi­na che si affac­cia sul lun­go­mare Pao­lo Borselli­no tro­vi­amo il mar­ci­apiede diss­es­ta­to in più pun­ti che lo ren­dono molto peri­coloso oltre che anti­estetiche. Le con­seguen­ze del mal­tem­po non anco­ra sis­te­m­ate si ritrovano anche sul lun­go­mare dove, passeg­gian­do, si pos­sono trovare pezzi di lam­pi­oni pog­giati sui mar­ci­apie­di, frut­to del mal­tem­po dei giorni pas­sati.

I “cantieri” nel cen­tro, aper­ti da trop­po tem­po,  ren­dono il traf­fi­co poco fruibile in alcu­ni trat­ti nevral­gi­ci. Un’altro prob­le­ma che ci viene con­tin­u­a­mente seg­nala­to dai pan­teschi sono le strade diss­es­tate e la pre­sen­za di troppe buche sulle strade asfal­tate. Sicu­ra­mente il mal­tem­po di questi mesi non ha aiu­ta­to, ma anche qui urge un ripristi­no per evitare dan­ni più gravi.

Per non par­lare dei Vicoli Stori­ci che dovreb­bero essere riqual­i­fi­cati, val­oriz­za­ti e le cui carat­ter­is­tiche dovreb­bero essere estese alle vie lim­itrofe per creare un vero Cen­tro Stori­co, che pos­sa ospitare non solo inizia­tive tur­is­tiche, pub­bliche e pri­vate, ma anche even­ti cul­tur­ali durante la sta­gione tur­is­ti­ca.  

E se il cen­tro sem­bra essere poco prepara­to all’arrivo dei tur­isti, poco cam­bia nelle zone di per­ife­ria dove c’è, ad esem­pio, a Bue Mari­no, una banchi­na mal­ri­dot­ta da anni.

Il cul­mine però in quel­la zona si tro­va pro­prio di fronte alla Medi­ate­ca Comu­nale, dove si innalza una mon­tagna di immon­dizia get­ta­ta lì non si sa da quan­ti anni.

Non par­liamo dell’Arenella, che nel­la con­dizione in cui ver­sa potrebbe essere usa­ta profi­cua­mente solo come set di un film apoc­alit­ti­co: pavi­men­tazione crol­la­ta, rud­eri di edi­fi­ci peri­colan­ti, colon­nine dell’illuminazione dis­trutte, le cui mac­erie invadono quel poco di pavi­men­tazione anco­ra inte­gra.

Facen­do un giro com­ple­to dell’isola, si può notare come lun­go qua­si tutte le coste  siano pre­sen­ti, dove più e dove meno, delle dis­cariche abu­sive.

La situ­azione nell’entroterra è leg­ger­mente diver­sa all’apparenza: è più puli­to, ma anche lì ci sono prob­le­mi. Una su tutte è la man­can­za di seg­nalet­i­ca per le zone di attrazione tur­is­ti­ca, che  in alcu­ni casi indi­cano posizioni geogra­fiche incerte, per­ché prob­a­bil­mente cadute e sis­te­m­ate alla bene in meglio, in alcu­ni casi total­mente illeg­gi­bili, in altri non sono pro­prio pre­sen­ti.

Sul tema di queste prob­lem­atiche si è espos­to, pochi giorni fa, il Con­sigliere Comu­nale pen­tastel­la­to Gio­van­ni Gabriele in una diret­ta Face­book che è sta­ta elim­i­na­ta dopo poche ore, citan­do delle “forze occulte” che non per­me­t­tereb­bero all’amministrazione di pot­er gestire tran­quil­la­mente quel­la che ormai è diven­ta­ta un’emergenza. Lo stes­so Con­sigliere ha inoltre accusato queste “forze” di non vol­er far fare bel­la figu­ra al M5S di Pan­tel­le­ria.

L’estate sta arrivan­do. Queste sono solo alcune delle prob­lem­atiche dell’isola di cui si lamen­tano quo­tid­i­ana­mente i pan­teschi e che, non risolte, creereb­bero un dan­no di immag­ine notev­ole se non risolte pri­ma del­la sta­gione tur­is­ti­ca vera e pro­pria. 

Pan­tel­le­ria quin­di non è pronta alla sta­gione esti­va, ma i mar­gi­ni tem­po­rali per porre rime­dio anco­ra ci sono. Questo è l’appello che i pan­teschi, gli oper­a­tori tur­is­ti­ci e com­mer­ciali riv­ol­go­no all’Amministrazione Comu­nale. 

 

Leg­gi le risposte del Sin­da­co Vin­cen­zo Cam­po ai pan­teschi su queste ques­tioni nel­la nos­tra inter­vista esclu­si­va

 

 

Foto di Flavio Sil­via e Francesca Mar­ruc­ci