Pd: Zingaretti vince le primarie con quasi il 70% ed è il nuovo Segretario

Pd: Zingaretti vince le primarie con quasi il 70% ed è il nuovo Segretario

04/03/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 351 volte!

Tra il 67 e il 69 per cento di consensi anche se ancora non sono completi i risultati dello scrutinio nel sud Italia: è la percentuale della vittoria di Nicola Zingaretti alle primarie, secondo i dati ufficiosi del suo comitato. Lo scrutinio è ancora in corso e nel pomeriggio si riunirà la commissione Congresso del Pd per i dati ufficiali.

Le per­centu­ali var­i­ano, anche se di poco, in base ai can­di­dati: gli ulti­mi dati, resi noti in not­ta­ta da Rober­to Gia­chet­ti, davano Zin­garet­ti al 66,5%, Mar­ti­na al 17% e Gia­chet­ti  al16,5%”. Il neo-elet­to seg­re­tario del Pd sarà nel pomerig­gio a Tori­no dove incon­tr­erà, alle 15, il pres­i­dente del­la Regione Piemonte, Ser­gio Chi­ampar­i­no. A seguire, alle 15.30, incon­tr­erà la stam­pa di fronte agli uffi­ci del­la Regione in piaz­za Castel­lo. 

 Sec­on­do i dati di YouTrend, infat­ti, Zin­garet­ti si è affer­ma­to con il 68,15% al Nord, con il 66,53% nel­la “zona rossa” (Emil­ia Romagna, Toscana, Umbria, Marche) e con il 59,43% al Sud. 

Nico­la Zin­garet­ti ha fat­to, ieri sera, un inter­ven­to per com­mentare la sua vit­to­ria: “Dedichi­amo ques­ta vit­to­ria a Gre­ta, la ragaz­za svedese che lot­ta per la salvez­za del piane­ta. Dedichi­amo ques­ta vit­to­ria a tut­ti i ragazzi che il 15 mar­zo riem­pi­ran­no le piazze ital­iane per la salvez­za del piane­ta. Dedichi­amo ques­ta vit­to­ria ai cinque mil­ioni di poveri che sof­frono per le ingius­tizie e che noi vi giuri­amo aiuter­e­mo a riscat­tar­si. Dedichi­amo ques­ta vit­to­ria ai trop­pi gio­vani dis­oc­cu­pati che han­no dirit­to al lavoro, agli stu­den­ti e alle stu­dentesse che ven­gono igno­rati.”

https://www.facebook.com/nicolazingaretti/videos/380806232471108/

Zingaretti Re di Roma con l’80% dei consensi

È sta­ta di cir­ca 190 mila per­sone l’af­fluen­za a Roma e nel Lazio per le pri­marie del Pd, in cresci­ta rispet­to alla scor­sa tor­na­ta. E per Nico­la Zin­garet­ti, gov­er­na­tore del Lazio, i risul­tati sono sta­ti supe­ri­ori a quel­li del­la media nazionale. Insom­ma un vero suc­ces­so, dal momen­to che ques­ta vol­ta i votan­ti sono sta­ti più numerosi rispet­to alla tor­na­ta del 2017-
L’af­fluen­za delle pri­marie è così sud­di­visa: cir­ca 92 mila votan­ti a Roma, 43 mila nel­la sua provin­cia, 15 mila a Viter­bo, 20 mila a Frosi­none, 12 mila a Lati­na, 5 mila a Rieti. Alle prece­den­ti pri­marie nel Lazio votarono cir­ca 177 mila per­sone, di cui 77 mila a Roma cit­tà e 41 mila nel­la sua provin­cia.
A Roma il dato parziale vede il gov­er­na­tore del Lazio sfio­rare l’80% dei con­sen­si (77,9% e poco più di 83mila voti vali­di). In par­ti­co­lare il pres­i­dente del­la Regione ha sfonda­to (sep­pur di poco) il muro dell’80% in IV e V munici­pio (rispet­ti­va­mente 80,2% e 80,1%) ed è rimas­to poco al di sot­to di quel­la quo­ta in VIII (79,9%).

Sot­to il 10%, invece, Mau­r­izio Mar­ti­na che nel­la con­te­sa nel­la cit­tà eter­na prob­a­bil­mente ha scon­ta­to anche le sue radi­ci nordiche. Il seg­re­tario uscente del Pd, berga­m­as­co di nasci­ta, si avvia a chi­ud­ere poco sopra il 9% (9,3%, per la pre­ci­sione, e cir­ca 10mila voti), sep­pure con alcu­ni ‘exploit’ sopra il 10% in XI munici­pio (13,9%), XII e VI (11,2%) e IX (10,1%).

Zingaretti vince in Sicilia con il 64%

La Sicil­ia non si dis­cos­ta dal dato nazionale e regala un largo suc­ces­so a Nico­la Zin­garet­ti nelle pri­marie del Pd. Le stime parziali di YouTrend rac­con­tano di una per­centuale che si attes­ta sul 63,9 per cen­to. Il risul­ta­to più sig­ni­fica­ti­vo quel­lo di Paler­mo. Nel­l’in­tera provin­cia il gov­er­na­tore del Lazio va oltre il 67 per cen­to, con­tro il 23 di Mau­r­izio Mar­ti­na e il 9,5 di Rober­to Gia­chet­ti. In tut­to i votan­ti sono sta­ti cir­ca 15.500. Zin­garet­ti ha sfonda­to in cit­tà: 74 per cen­to, con­tro il 13,7 di Mar­ti­na e un buon 11,1 per cen­to di Gia­chet­ti. Leg­ger­mente più bas­sa la per­for­mance del nuo­vo inquili­no del Nazareno nei comu­ni del­l’hin­ter­land paler­mi­tano: 60 per cen­to.

I DATI PROVINCIA PER PROVINCIA IN SICILIA

Paler­mo: Zin­garet­ti 67 per cen­to, Mar­ti­na 23 e Gia­chet­ti 9,5.
Tra­pani: Zin­garet­ti 66,20 per cen­to, Mar­ti­na 24,6 e Gia­chet­ti 9,2. Leg­gi i risul­tati di Pan­tel­le­ria
Cal­tanis­set­ta: Zin­garet­ti 70 per cen­to, Mar­ti­na 24, Gia­chet­ti 6.
Sir­a­cusa: Zin­garet­ti 53,5 per cen­to, Mar­ti­na 37,5 e Gia­chet­ti 9.
Enna Zin­garet­ti 67,5, Mar­ti­na 6,1, Gia­chet­ti 26,1
Agri­gen­to: Zin­garet­ti 72,3, Martina18,1, Gia­chet­ti 9,4
Ragusa Zin­garet­ti 70 per cen­to, Mar­ti­na 20, Gia­chet­ti 10
Messi­na Zin­garet­ti 46,3 per cen­to, Mar­ti­na 44,7, Gia­chet­ti 9.

In Toscana il 61% per Zingaretti

In Toscana, affluen­za di 160 mila votan­ti (159.667, per l’esattezza, si sono recati ieri nei 783 seg­gi allesti­ti nel­la regione), con Zin­garet­ti che ha super­a­to il 61,7% delle pref­eren­ze (21,5% Mar­ti­na, 16,8% Gia­chet­ti). Un’at­tes­tazione impor­tante per il can­dida­to più lon­tano da Mat­teo Ren­zi, che su Face­book com­men­ta: “Quel­la di Nico­la Zin­garet­ti è una vit­to­ria bel­la e net­ta. Adesso bas­ta col fuo­co ami­co: gli avver­sari politi­ci non sono in casa ma al Gov­er­no. Al seg­re­tario Zin­garet­ti un grande in boc­ca al lupo. A Mau­r­izio, Bobo e a tut­ti i volon­tari gra­zie. Viva la democrazia”.

Nicola Zingaretti è incoronato nuovo segretario del Pd anche in Lombardia con il 65,12% delle preferenze. 

Mau­r­izio Mar­ti­na ha ottenu­to il 22,18% dei voti e Rober­to Gia­chet­ti il 12,69%. A dare i dati uffi­ciali, dei 1109 seg­gi allesti­ti in regione, è sta­to il seg­re­tario lom­bar­do Vini­cio Peluffo. I votan­ti sono sta­ti 223.123, ovvero un numero molto vici­no ai 226mila del 2017. Il dato com­p­lessi­vo di Milano met­ro­pol­i­tana  ha fat­to seg­nare un’af­fluen­za di 95.783 votan­ti (il dato è rifer­i­to a 350 seg­gi su 351) e le per­centu­ali reg­is­trate risul­tano così ripar­tite fra i tre can­di­dati: Mau­r­izio Mar­ti­na 19,4%, Nico­la Zin­garet­ti 68,2%, Rober­to Gia­chet­ti 12,5%. A Milano cit­tà, invece, i votan­ti sono sta­ti 52.225 e le per­centu­ali sono così ripar­tite: Mau­r­izio Mar­ti­na 16,2%, Nico­la Zin­garet­ti 71,6%, Rober­to Gia­chet­ti 12,2%.

Nicola Zingaretti conquista Napoli e la Campania.

Dai dati dei 119 seg­gi di Napoli e provin­cia il gov­er­na­tore del Lazio incas­sa il 51,4 per cen­to dei voti, con lo sfi­dante Mau­r­izio Mar­ti­na che si è fer­ma­to al 38,5 per cen­to e Rober­to Gia­chet­ti all’8,6 per cen­to. A Napoli e provin­cia han­no vota­to alle pri­marie in 54mila e 800 per­sone, dato che ha eguaglia­to le ultime pri­marie del 2017 quan­do tra Napoli e provin­cia si recarono in 56 mila alle urne. Gli iscrit­ti al par­ti­to nel­l’area sono cir­ca 11mila. A Zin­garet­ti riesci così il rib­al­tone in Cam­pa­nia, dopo il risul­ta­to delle con­ven­zioni dei cir­coli che in regione ave­va vis­to primeg­gia­re a fine gen­naio Mar­ti­na, trasci­na­to dal gov­er­na­tore Vin­cen­zo De Luca, in con­tro­ten­den­za rispet­to al dato nazionale.

In Calabria vince Zingaretti, nella Regione più Bersaniana anche dell’era Renzi

Sono sta­ti 70 mila i cal­abre­si che si sono recate ai seg­gi per votare il nuo­vo seg­re­tario del Par­ti­to Demo­c­ra­ti­co. Zin­garet­ti ha strav­in­to la con­te­sa anche nel­la nos­tra regione con­tro Mar­ti­na e Gia­chet­ti. Il Gov­er­na­tore del Lazio è tra il 65 ed il 70% nell’Area Met­ro­pol­i­tana del­lo Stret­to. Da reg­is­trare la vit­to­ria di Mar­ti­na nel seg­gio di Catona.

La Puglia sceglie Zingaretti con il 65%

80.000 votan­ti in Puglia, delin­eano una net­ta vit­to­ria per Nico­la Zin­garet­ti a scapi­to degli avver­sari Mau­r­izio Mar­ti­na Rober­to Gia­chet­ti. Nel det­taglio, in provin­cia di Bari si con­tano 26.650 voti, 16mila in provin­cia di Lec­ce, poco meno di 14mila a Fog­gia, 9.257 a Taran­to, 9mila a Brin­disi e 8.675 nel­la Bat. Il voto pugliese rical­ca sostanzial­mente quan­to suc­ces­so a liv­el­lo nazionale: Zin­garet­ti si impone con il 65 per cen­to delle pref­eren­ze. Segue a mol­ta dis­tan­za Mar­ti­na con il 23 per cen­to (ma a Bari, dove era sostenu­to anche dal seg­re­tario regionale dem Mar­co Lacar­ra, toc­ca il 29 per cen­to). Ulti­mo Gia­chet­ti con poco meno del 12 per cen­to.

In Sardegna manca ancora Sassari, ma Zingaretti vince

I dati sono anco­ra parziali — man­ca anco­ra quel­lo dei seg­gi di Sas­sari — ma il risul­ta­to com­p­lessi­vo va oltre quel­lo nazionale: in Sardeg­na Nico­la Zin­garet­ti piglia tut­to, o qua­si. Il gov­er­na­tore del Lazio avrebbe rac­colto, sec­on­do le prime indi­cazioni che arrivano dal Pd del­l’Iso­la, cir­ca il 70% dei con­sen­si del popo­lo del Par­ti­to demo­c­ra­ti­co. Il seg­re­tario uscente Mau­r­izio Mar­ti­na potrebbe arrivare, invece, al 18–20%, men­tre Rober­to Gia­chet­ti potrebbe rag­giun­gere al mas­si­mo il 12–13%.

Molise ancora scrutinio in corso, in Abruzzo Zingaretti ottiene il 64%

In Molise anco­ra si sta proce­den­do allo scru­ti­nio, men­tre in Abbruz­zo, con­fer­man­do i dati sull’alta affluen­za delle ore 12, in tan­ti ieri han­no pre­so parte alle pri­marie del Pd recan­dosi nei 200 seg­gi dis­lo­cati su tut­to il ter­ri­to­rio regionale. In Abruz­zo ha preval­so con il 64,2% su Mar­ti­na (22,7) e sul 13,1% rac­colto da Gia­chet­ti.

In Emilia Romagna Zingaretti porta a casa il 70%

Net­ta anche in Emil­ia-Romagna l’af­fer­mazione di Nico­la Zin­garet­ti alle pri­marie del Pd: sec­on­do i dati defin­i­tivi dif­fusi dal par­ti­to, il gov­er­na­tore del Lazio ha ottenu­to 130.005 voti, pari al 70,7%. Stac­catis­si­mi Mau­r­izio Mar­ti­na al 17,1% (31.554) e Rober­to Gia­chet­ti al 12,1% (22.231 voti). I votan­ti totali ai 736 seg­gi sono sta­ti 185.464, con­tro i poco più di 216mila di due anni fa.

Piemonte
Super­a­ta quo­ta 81mila votan­ti nel­la regione. Net­to il con­sen­so a favore di Zin­garet­ti con il 67%.

Marche
Nelle Marche sono sta­ti 38.813 i votan­ti alle pri­marie del Pd, Zin­garet­ti ha preval­so con il 66,12% di voti.

Val d’Aos­ta
L’indicazione è chiara: il 62,17% dei votan­ti con­seg­na il Pd nelle mani di Nico­la Zin­garet­ti (927 voti).

Trenti­no
Sono sta­ti 11.091 i votan­ti, cir­ca il 62% ha dato fidu­cia a Zin­garet­ti

LIg­uria:
In Lig­uria più di 43 mila elet­tori, più del 68% a favore di Zin­garet­ti 

Basil­i­ca­ta
Sono sati 15.600 i votan­ti. Zin­garet­ti si è impos­to col 65% dei con­sen­si.

Umbria
30.700 votan­ti. Net­to il suc­ces­so di Zin­garet­ti con il 67% delle pref­eren­ze.

Con­di­vi­di:
error0