Pantelleria, la strada  del Cafaro riaperta in poche ore. Le foto dell’intervento

Pantelleria, la strada del Cafaro riaperta in poche ore. Le foto dell’intervento

24/01/2019 0 Di puntoacapo
Vis­ite: 880

Riaperta dopo poche ore dalla frana la strada di Kafaro a Pantelleria. La soddisfazione del Sindaco e dell’Assessore Mazzonello

Ci sono volute poche ore di lavoro per ripristinare la via­bil­ità del­la stra­da del Cafaro. Un ringrazi­a­men­to innanz­i­tut­to alla squadra degli operai comu­nali e ai tec­ni­ci, che han­no pro­fu­so il mas­si­mo impeg­no per la rimozione dei mas­si crol­lati sta­mani, sot­to la super­vi­sione del Sin­da­co, Vin­cen­zo Cam­po.

Il Sin­da­co Cam­po ha comu­ni­ca­to inoltre, che i tec­ni­ci han­no esper­i­to tut­ti i rilievi dovu­ti e nec­es­sari all’aggiornamento del prog­et­to di mes­sa in sicurez­za dell’intero trat­to stradale, fun­zionale alla sis­temazione del­la sede carra­bile, che dovrà servire e garan­tire il col­lega­men­to con la con­tra­da di Buge­ber e il Lago di Venere.

È in cor­so la stesura del­la richi­es­ta di sta­to di emer­gen­za, da ind­i­riz­zare agli organi region­ali com­pe­ten­ti e allo stes­so Min­istro dell’Ambiente.

Il Sin­da­co Cam­po non sta tralas­cian­do nes­sun atto ammin­is­tra­ti­vo di com­pe­ten­za, aven­do a cura la risoluzione di ques­ta vicen­da: “Prin­ci­pal­mente ci inter­es­sa met­tere in sicurez­za i luoghi e garan­tire il col­lega­men­to con la con­tra­da agli stes­si res­i­den­ti,” ha tenu­to ad assi­cu­rare il Pri­mo Cit­tadi­no.

Anche l’Assessore all’Ambiente e ai Lavori Pub­bli­ci, Giuseppe Maz­zonel­lo, ha fat­to sapere che insieme al Sin­da­co Cam­po è costan­te­mente in con­tat­to con l’Ufficio Gare del­la Regione Sicil­iana per sol­lecitare l’espletamento del­la gara dei lavori di con­sol­i­da­men­to del cos­tone lun­go la stra­da di acces­so al Lago di Venere, già deliberati dal­la Giun­ta Regionale n. 200 del 15.05.2018, tra gli inter­ven­ti ricom­pre­si nel PATTO per il SUD con­tro il disses­to idro­ge­o­logi­co finanziati a valere sulle risorse di cui alla Delib­era CIPE 26/2016, per l’importo di € 3.290.472,59.

Per l’Assessore Maz­zonel­lo atten­dere i tem­pi bib­li­ci degli uffi­ci region­ali e le pro­ce­dure di esple­ta­men­to del­la gara d’appalto, per la col­let­tiv­ità pan­tesca e per l’amministrazione stes­sa, non è sosteni­bile in ragione dei dis­a­gi che stan­no suben­do. Maz­zonel­lo ha con­clu­so dicen­do:

Per super­are ques­ta fase di atte­sa, l’amministrazione e l’ufficio dei lavori pub­bli­ci, stan­no val­u­tan­do e stu­dian­do, una soluzione di via­bil­ità alter­na­ti­va e provvi­so­ria di acces­so al Lago di Venere, oltre a prevedere, dei servizi ausil­iari per garan­tire la fruizione dell’area anche in ragione al flus­so tur­is­ti­co esti­vo”.

 

LEGGI L’ARTICOLO SULLA FRANA

 

Foto di Vin­cen­zo Cam­po

Con­di­vi­di:
0