MUNICIPIO IX LEPIDINI (PD) ISOLE ECOLOGICHE SPREGAMORE E TRIGORIA: M5S NON ASCOLTA I CITTADINI

MUNICIPIO IX LEPIDINI (PD) ISOLE ECOLOGICHE SPREGAMORE E TRIGORIA: M5S NON ASCOLTA I CITTADINI

05/08/2016 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 4392 volte!

Alessandro Lepidini

Alessan­dro Lepidini

MUNICIPIO IX LEPIDINI (PD) ISOLE ECOLOGICHE SPREGAMORE E TRIGORIA: IL MOVIMENTO 5 STELLE NON ASCOLTA I CITTADINI 

ROMA, 4 agos­to 2016 — “Un’isola eco­log­i­ca pos­si­bil­mente per ogni quartiere d’accordo con i cit­ta­di­ni”. E’ quan­to è scrit­to tes­tual­mente nel pro­gram­ma del Movi­men­to 5 Stelle del IX Munici­pio. “Pec­ca­to che a Spreg­amore e Trigo­ria, indi­vid­u­ate dal­la delib­era Tron­ca, i pen­tastel­lati  rin­vi­ino la del­i­ca­ta ques­tione all’individuazione di aree alter­na­tive”, come rib­adisce Alessan­dro Lep­i­di­ni, con­sigliere Pd del IX Munici­pio di Roma Capitale.

“Una scelta, — con­tin­ua Lep­i­di­ni — quel­la del­la mag­gio­ran­za, che urta con la net­ta volon­tà degli abi­tan­ti inter­es­sati ad ottenere uno stral­cio rapi­do e certo”. 

“Nonos­tante i mie insis­ten­ti sol­leciti, attra­ver­so la pre­sen­tazione pro­to­col­la­ta di una pro­pos­ta di delib­er­azione, non solo non è sta­ta mes­sa all’ordine del giorno del­la Com­mis­sione Ambi­ente, ma è sta­ta mes­sa agli atti  con la moti­vazione che Ama avrebbe ras­si­cu­ra­to ver­bal­mente che non intende real­iz­zare le due isole eco­logiche e quin­di l’eventuale stral­cio arriverebbe solo dopo aver indi­vid­u­a­to aree alternative. 

Ciò  – pros­egue Lep­i­di­ni – se è per­fet­ta­mente coer­ente con le linee pro­gram­matiche approvate dal Movi­men­to 5 Stelle che appun­to preve­dono  la real­iz­zazione, d’accordo con i cit­ta­di­ni di isole eco­logiche pos­si­bil­mente in ogni quartiere las­cia i cit­ta­di­ni di Spreg­amore e Trigo­ria, con la  certez­za che ad oggi quelle aree sono asseg­nate in comoda­to d’uso gra­tu­ito ad Ama, che può, dietro la pre­sen­tazione degli inter­ven­ti, pren­der­le in con­seg­na, men­tre gli altri abi­tan­ti del­la per­ife­ria rischi­ano di ved­er nascere isole eco­logiche anche con­tro la loro volontà”.

“A Spreg­amore i cit­ta­di­ni han­no già rac­colto centi­na­ia di firme e sono pron­ti a ricor­rere al Tar”.

Da parte mia  — com­clude Lep­i­di­ni — sono pron­to a riti­rare la mia fir­ma dal­la delib­era purchè ven­ga approva­ta in Munici­pio il pri­ma possibile”.