Arriva a Napoli Queen At The Opera. Special guest Carol Maritato

Arriva a Napoli Queen At The Opera. Special guest Carol Maritato

31/01/2020 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 831 volte!

Queen at the Opera sarà il 22 mar­zo a Napoli. È il pri­mo e uni­co con­cer­to-show in veste Rock-Sin­fon­i­ca basato sulle musiche dei Queen.

Orches­tra dal vivo e rock band fan­no da sfon­do a uno spet­ta­co­lo che con­tin­ua a rac­cogliere stand­ing ova­tion e tut­to esauri­to, con un segui­to vera­mente pos­i­ti­vo anche sui social. Il prossi­mo appun­ta­men­to con Queen At The Opera e il 22 mar­zo, alle 18.30 nel cele­bre Pala­partenope.

Nato da un’idea di Simone Scor­cel­let­ti, prodot­to da Dun­can Even­ti, Queen At The Opera è intera­mente basato sulle leggen­darie musiche dei Queen, arran­giate dal Mae­stro Piero Gal­lo.

In tournée inter­nazionale dal 2015, lo spet­ta­co­lo si trasfor­ma ed evolve per il 2020: fer­ma restando la sua for­mu­la vin­cente, si rende omag­gio ai numerosi spet­ta­tori che ritor­nano a ved­er­lo con nuovi arran­gia­men­ti nel­la scalet­ta e qualche novità, con brani molto carat­ter­iz­zan­ti dei Queen, per i quali il mae­stro Piero Gal­lo tro­va sem­pre il modo di aggiun­gere sfu­ma­ture e inno­vazione.

Clas­si­ci sen­za tem­po come We are the cham­pi­ons, Barcelona, Bohemi­an rhap­sody, We will rock you, The show must go on, Radio ga ga, A kind of mag­ic, Under pres­sure, Anoth­er one bites the dust, restano l’asse por­tante, riv­iven­do ogni vol­ta nel loro travol­gente splen­dore, gra­zie alla per­fet­ta fusione sono­ra, potente ed ele­gante, che solo la musi­ca sin­fon­i­ca mesco­la­ta al rock dal vivo può gener­are. Il tut­to è imprezios­i­to da un sug­ges­ti­vo visu­al show, che rende l’at­mos­fera del­lo spet­ta­co­lo anco­ra più emozio­nante e coin­vol­gente.

Un suc­ces­so in crescen­do, per una pro­duzione nata ancor pri­ma del film Bohemi­an Rap­sody.  Queen at the Opera si dis­tingue, infat­ti, da ogni tipo di trib­u­to per­ché per­pet­ua, dila­ta e rin­no­va l’unione di generi alla base dei cap­ola­vori dei Queen, e questo è il moti­vo per cui con­tin­ua a reg­is­trare sold out e favore del pub­bli­co. Reg­istri liri­ci este­sis­si­mi delle voci sopra­no si mescolano al graf­fi­ante rock, arpeg­gi acro­bati­ci del­la chi­tar­ra si fon­dono con la dol­cez­za del­i­ca­ta degli archi, men­tre si com­pon­gono le voci di can­tan­ti in un trib­u­to stra­or­di­nario, sen­za una sba­vatu­ra.

Lo show di Napoli ris­er­va ulte­ri­ori sop­rese per il pub­bli­co partenopeo: le voci sono del super ener­gi­co e coin­vol­gente Alessan­dro Marchi, un can­tante che trasci­na la fol­la, un vero acro­ba­ta del­la voce, la new entry Clau­dia Paganel­li, capace di pas­sare da Scug­nizzi a Esmer­al­da in Notre Dame de Paris, Jor­dan Trey, front­man di diverse trib­ute band dei Queen, e Rosy Messi­na, impeg­na­ta in diver­si show tele­vi­sivi di suc­ces­so. Tut­ti artisti con una car­ri­era incred­i­bile che ora sono a Queen at The Opera. Ma non finis­cono qui le sor­p­rese ris­er­vate agli spet­ta­tori napo­le­tani: al Pala­partenope ci sarà un Open­ing Act in cui si esi­birà il pri­mo men­tal­ista in Italia, Gian­lu­ca Liguori in gra­do di sco­prire qual­si­asi bugia, prevedere il futuro e borseg­gia­re, per gio­co, gli spet­ta­tori. Chi crede che in tv ci siano dei truc­chi quan­do si esi­bisce, potrà sco­prire dal vivo ciò che è in gra­do di fare. Sem­pre per l’Opening Act, e solo per la ser­a­ta al Pala­partenope, ci sarà l’e­si­bizione di Car­ol Mar­i­ta­to la gio­vanis­si­ma can­tautrice romana che ha già fir­ma­to diver­si brani orig­i­nali apprez­za­ti dai numerosi fan di ques­ta artista con un cur­ricu­lum dal vivo fuori dal comune per la sua età. Dal cuore di Napoli giunge invece lo spe­cial guest del­lo show: Gre­go­rio Rega il con­cor­rente che si è aggiu­di­ca­to il podio alla pri­ma edi­zione del game show All Togeth­er Now, e che J‑Ax ha defini­to “un ser­i­al killer con la voce di un ange­lo”.

Il tour prevede tappe nelle migliori arene ital­iane, a tes­ti­mo­ni­are l’assoluto rilie­vo che si è ritaglia­to nel mon­do degli even­ti: dopo il sold out di Firen­ze il 21 feb­braio, e la tap­pa di Napoli, lo show sarà a Roma, al gran teatro di Rain­bow Mag­i­cland il 4 e 5 aprile, al Gen­o­va, al Politea­ma il 6 aprile, a Milano Assa­go, al Teatro del­la Luna il 9 aprile, a Bologna, al teatro Duse il 10 mag­gio, a Mon­te­ca­ti­ni Terme, al Teatro Ver­di il 16 mag­gio.

Con­di­vi­di:
error14
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20