Marino, quell’incontro sul Mitreo che non s’ha da fare. E scoppia la polemica

Marino, quell’incontro sul Mitreo che non s’ha da fare. E scoppia la polemica

28/06/2019 2 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1304 volte!

È caos intorno al Mitreo di Mari­no.

A rac­con­tare cosa sta acca­den­do in mer­i­to alla cele­bre opera stor­i­ca è l’ex sin­da­co di Mari­no, Ugo Ono­rati, che inizia la sua digres­sione su face­book, facen­do rifer­i­men­to alla notizia “dell’intervento pub­bli­co: Mitreo di Mari­no: incon­tro sul­lo sta­to attuale del­la riqual­i­fi­cazione e aper­tu­ra al pub­bli­co. Nel comu­ni­ca­to si infor­ma che l’iniziativa è pro­mossa dal­la Sezione “Castel­li Romani” di Italia Nos­tra e si sarebbe tenu­ta a Mari­no giovedì 27 giug­no pres­so la sala Lep­an­to sot­tostante Palaz­zo Colon­na. I rela­tori — spie­ga Ono­rati — sareb­bero sta­ti gli arche­olo­gi Fabio Mes­ti­ci e Pao­lo Mon­ta­nari, stu­diosi che conos­ci­amo sti­ma­tis­si­mi, e per l’amministrazione comu­nale avreb­bero par­la­to l’assessore ai lavori pub­bli­ci Adol­fo Tam­maro e l’assessore all’urbanistica Andrea Trin­ca. Mod­er­a­tore dell’evento: Mar­co Bel­lit­to di Italia Nos­tra”.

Onorati continua:

L’appuntamento era inizial­mente pre­vis­to per le ore 17,30 ma poi sul­la rete era apparsa la notizia che l’evento sarebbe sta­to sposta­to alle 18,30 per con­sen­tire la parte­ci­pazione degli ammin­is­tra­tori mari­ne­si ai funer­ali del sin­da­co di Roc­ca di Papa. Nel frat­tem­po il sin­da­co di Mari­no con ordi­nan­za del 26 scor­so ave­va proclam­a­to sul sito uffi­ciale del Comune il lut­to cit­tadi­no e invi­ta­to tutte le asso­ci­azioni cul­tur­ali locali a sospendere ogni attiv­ità in data 27. In mer­i­to all’incontro pub­bli­co pro­gram­ma­to segue un comu­ni­ca­to con­giun­to degli asses­sori nom­i­nati, che è data­to 26, ma è appar­so sul sito uffi­ciale del Comune in data odier­na alle 14,50 nel quale si dis­dice la pre­sen­za dei medes­i­mi, non per l’ordinanza sul lut­to cit­tadi­no emana­ta dal sin­da­co, ma per­ché non sono disponi­bili dati aggior­nati sul Mitreo da comu­ni­care ai cit­ta­di­ni e per­tan­to dichiara­no: “A pre­scindere dal­la nos­tra parte­ci­pazione all’evento del 27 Giug­no vi auguri­amo un buon esi­to nel­la mer­i­to­ria pro­pos­ta di appro­fondi­men­to e comu­ni­cazione su un così impor­tante mon­u­men­to quale il Mitreo”.

L’ex sin­da­co di Mari­no, quin­di, sot­to­lin­ea anco­ra: “Con­vin­ti da ciò, che l’evento si sarebbe tenu­to comunque, ci siamo recati all’appuntamento (davan­ti alla sala Lep­an­to alle 18,30 era­no pre­sen­ti non più di dieci per­sone) e qui abbi­amo trova­to nes­suno, neanche gli orga­niz­za­tori. Se è grave che dopo tre anni anco­ra non si abbia nul­la da comu­ni­care in mer­i­to al mitreo, è gravis­si­mo che chi ha orga­niz­za­to non si sia neanche sco­moda­to a venire per avvis­are, con o sen­za rete, il defin­i­ti­vo annul­la­men­to di una man­i­fes­tazione, che sa tan­to di una buca. Ora sem­bra che la man­i­fes­tazione Italia Nos­tra voglia aggiornarla ai pri­mi di luglio, men­tre gli asses­sori comu­ni­cano che invece si farà a set­tem­bre!

LA NOTA DEL COMUNE DI MARINO

Qualche ora pri­ma sul­la vicen­da si era espres­so il Comune di Mari­no, tramite una nota stam­pa a fir­ma degli asses­sori Trin­ca e Tam­maro: “In rifer­i­men­to all’incontro di Giovedì 27 giug­no ore 18:30 avente ogget­to il Mitreo di Mari­no, orga­niz­za­to da Italia Nos­tra Castel­li Romani sezione di Mari­no, gli Asses­sori invi­tati a parte­ci­pare ringraziano e infor­mano pre­ven­ti­va­mente gli Orga­niz­za­tori che non potran­no essere pre­sen­ti all’evento. Tale deci­sione è mat­u­ra­ta dopo uno scam­bio di comu­ni­cazioni con la Soprint­en­den­za del Lazio (respon­s­abile del sito) ed il CNR (che ha in cari­co il mon­i­tor­ag­gio tec­no­logi­co del sito) che han­no chiesto un breve peri­o­do di preparazione per elab­o­rare le loro relazioni. Tenen­do con­to dell’importanza dell’argomento e del­la cor­ret­ta e com­ple­ta infor­mazione da dare ai cit­ta­di­ni (che aspet­tano un reso­con­to delle attiv­ità svolte dall’Amministrazione in col­lab­o­razione con la Soprint­en­den­za ed il CNR per la fon­da­men­tale sal­va­guardia e val­oriz­zazione del Mitreo di Mari­no) si è con­corda­to di orga­niz­zare con­giun­ta­mente con la Soprint­en­den­za ed il CNR un incon­tro pub­bli­co ad hoc avente per ogget­to “il Mitreo di Mari­no” per il prossi­mo mese di Set­tem­bre 2019, aven­do così modo, in tem­pi più lunghi, di chiedere ai diver­si respon­s­abili coin­volti di pre­dis­porre una doc­u­men­tazione ai fini divul­ga­tivi delle azioni ammin­is­tra­tive e tec­niche intrap­rese. A pre­scindere dal­la nos­tra parte­ci­pazione all’evento del 27 Giug­no vi auguri­amo un buon esi­to nel­la mer­i­to­ria pro­pos­ta di appro­fondi­men­to e comu­ni­cazione su un così impor­tante mon­u­men­to quale il Mitreo e man­i­fes­ti­amo nel con­tem­po il nos­tro apprez­za­men­to per tutte le inizia­tive di dif­fu­sione cul­tur­ale poste in essere”.

IL COMMENTO DI AMBROGIANI

Quel pas­tic­ciac­cio brut­to in mer­i­to all’incontro pub­bli­co sul­la val­oriz­zazione del Mitreo è la carti­na di tor­na­sole del­la pre­caria comu­ni­cazione isti­tuzionale e del­la inadeguatez­za polit­i­ca del Comune di Mari­no, a gui­da 5 Stelle. Una vicen­da mal gesti­ta e che sta cau­san­do vivaci polemiche in cit­tà. L’accaduto, purtrop­po, riac­cende i fari medi­ati­ci sul futuro del Mitreo che, dopo tre anni di gov­er­no grilli­no, non vede anco­ra la pub­bli­ca fruizione, las­cian­do con l’amaro in boc­ca migli­a­ia di cit­ta­di­ni e tur­isti, desiderosi di osser­vare da vici­no una delle opere mil­lenar­ie che il mon­do ci invidia. Ricor­diamo, infat­ti, che il Mitreo di Mari­no è uno dei meglio con­ser­vati luoghi di cul­to mitraici ed appare sur­reale che, dopo tan­ti annun­ci isti­tuzion­ali, risul­ti anco­ra chiu­so. Chiedi­amo dunque alla ammin­is­trazione comu­nale le ragioni di tali ritar­di e le date pre­cise di aper­tu­ra. E’ inac­cetta­bile che cali il silen­zio e l’ambiguità sul pre­sente e il futuro del Mitreo”. Così, in una nota, il seg­re­tario Pd Mari­no, Ser­gio Ambro­giani.