Pantelleria: partito oggi il Progetto ‘Marevivo’ con gli studenti e il Parco

Pantelleria: partito oggi il Progetto ‘Marevivo’ con gli studenti e il Parco

15/04/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 329 volte!

È partito oggi, sull’Isola di Pantelleria, il progetto di educazione ambientale di Marevivo “L’Ente Parco delle Ragazze e dei Ragazzi“, realizzato con il contributo del Ministero dell’Ambiente, le scuole dell’isola e l’Ente Parco.

 

È par­ti­to oggi, sull’Isola di Pan­tel­le­ria, il prog­et­to di edu­cazione ambi­en­tale di Mare­vi­vo “L’Ente Par­co delle Ragazze e dei Ragazzi“, real­iz­za­to con il con­trib­u­to del Min­is­tero dell’Ambiente e del­la Tutela del Ter­ri­to­rio e del Mare, con la col­lab­o­razione dei Cara­binieri Coman­do Unità Fore­stali, Ambi­en­tali e Agroal­i­men­ta­ri; Coman­do del cor­po fore­stale del­la Regione Sicil­iana; Uffi­cio Sco­las­ti­co Regionale del­la Sicil­ia; Isti­tu­to Omni­com­pren­si­vo di Pan­tel­le­ria; Ente Par­co Nazionale Iso­la di Pan­tel­le­ria e Guardia Costiera.

Il per­cor­so intende favorire la conoscen­za del Par­co di Pan­tel­le­ria, uno degli ulti­mi parchi isti­tu­ito, e la tutela e val­oriz­zazione degli habi­tat e del­la bio­di­ver­sità che lo carat­ter­iz­zano. A svol­gere le lezioni saran­no gli oper­a­tori di Mare­vi­vo, gio­vani locali esper­ti del­la natu­ra e delle tradizioni dell’isola, che coin­vol­ger­an­no i cir­ca 200 stu­den­ti del­la Scuo­la Media “Dante Alighieri” dell’Istituto statale Omni­com­pren­si­vo di Pan­tel­le­ria, e i loro docen­ti in attiv­ità alla scop­er­ta delle risorse nat­u­rali, arche­o­logiche e geo­logiche del ter­ri­to­rio.

La pri­ma lezione sarà ded­i­ca­ta ai “Vul­cani di Pan­tel­le­ria” per far sco­prire ai ragazzi il ter­ri­to­rio pan­tesco, in rifer­i­men­to alla vul­canolo­gia. Gli stu­den­ti parteciper­an­no ad una escur­sione per osser­vare le mag­giori strut­ture vul­caniche (caldere, faglie, domi, etc..), che han­no deter­mi­na­to la mor­folo­gia dell’isola, le prin­ci­pali unità erut­tive e le emis­sioni di gas pres­so Grot­ta Benikulà (Sauna) e Favara Grande. I ragazzi avran­no anche la pos­si­bil­ità di osser­vare al micro­sco­pio le roc­ce pre­sen­ti sull’Isola.

«Ci aspet­ti­amo – spie­ga Car­men Di Pen­ta, diret­tore gen­erale di Mare­vi­vo – che questo prog­et­to dia inizio a un proces­so vir­tu­oso di eser­cizio del­la democrazia, rispet­to del­la legal­ità, parte­ci­pazione civi­ca e cit­tad­i­nan­za atti­va attra­ver­so il quale recu­per­are un legame con l’ambiente, il ter­ri­to­rio e la comu­nità locale. Un per­cor­so di ori­en­ta­men­to che pun­ta non solo all’educazione ma anche a spie­gare le poten­zial­ità e le oppor­tu­nità, anche pro­fes­sion­ali, di vivere su un’isola che ospi­ta un par­co nazionale».

«Siamo ben lieti di parte­ci­pare alla costruzione del par­co dei ragazzi e delle ragazze, per un par­co che sta investen­do parec­chie delle pro­prie energie sull’educazione ambi­en­tale. Il futuro del­la sosteni­bil­ità – spie­ga Sal­va­tore Gino Gabriele, Pres­i­dente del Par­co di Pan­tel­le­ria – ambi­en­tale del nos­tro piane­ta dipen­derà da quan­to sare­mo capaci di credere nelle nuove gen­er­azioni future las­cian­do loro qual­cosa di tan­gi­bile è con­cre­to. Per un par­co in costruzione come il Par­co Nazionale Iso­la di Pan­tel­le­ria è essen­ziale avere un rap­por­to con i gio­vani dell’isola. Avan­ti tut­ta nel­la costruzione del Par­co che vogliamo».

Il prog­et­to risponde agli obi­et­tivi delin­eati dal Pro­to­col­lo d’intesa tra MATTM e MIUR e può essere con­sid­er­a­to un’esperienza pilota che si avvia nell’anno sco­las­ti­co 2018–19 ed è ripro­poni­bile nel tem­po a sem­pre nuovi stu­den­ti.

Foto di Tom­ma­so Brignone

Con­di­vi­di:
error0