FERROVIA ROMA NORD, MINNUCCI (PD): “LA SITUAZIONE DEI PENDOLARI È INSOSTENIBILE, SERVONO AZIONI CONCRETE”

FERROVIA ROMA NORD, MINNUCCI (PD): “LA SITUAZIONE DEI PENDOLARI È INSOSTENIBILE, SERVONO AZIONI CONCRETE”

20/10/2016 0 Di puntoacapo

Hits: 15

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 4436 volte!

Trenitalia_Class_464_No_464-232FERROVIA ROMA NORD, MINNUCCI (PD): “LA SITUAZIONE DEI PENDOLARI È INSOSTENIBILE, SERVONO AZIONI CONCRETE”.

Roma, 19 otto­bre 2016 – “La situ­azione vis­su­ta dai pen­dolari del­la Fer­rovia Roma Nord è inac­cetta­bile per un Paese civile come il nos­tro. È nec­es­sario accel­er­are il proces­so di poten­zi­a­men­to di una delle trat­te più impor­tan­ti del nos­tro sis­tema fer­roviario regionale che col­le­ga il cen­tro del­la Cap­i­tale alla Tus­cia, pas­san­do per diver­si comu­ni del­la nos­tra Area Met­ro­pol­i­tana” ha det­to il dep­u­ta­to dem, Emil­iano Min­nuc­ci, che ques­ta mat­ti­na ha incon­tra­to una del­egazione del Comi­ta­to Pen­dolari Fer­rovia Roma Nord.

“In quest’ottica, il Pat­to per il Lazio è sta­to un atto fon­da­men­tale per lo svilup­po del­la nos­tra regione non solo sul piano ambi­en­tale e san­i­tario ma anche, se non soprat­tut­to, su quel­lo dei trasporti e infra­strut­turale. Il provved­i­men­to sot­to­scrit­to da Ren­zi e Zin­garet­ti a mag­gio, investe  anche la fer­rovia Roma Nord per la quale è pre­vis­to il rad­doppio del bina­rio fino a Sant’Oreste con l’obiettivo di aumentare le fre­quen­ze sul­la lin­ea e ridurre, di con­seguen­za, i tem­pi di atte­sa da parte dei pen­dolari. Ora è giun­to il momen­to di dar segui­to a questo proces­so che, oltre a ridurre sostanzial­mente i con­tinui dis­servizi del­la lin­ea, deve curare anche l’aspetto del­la sicurez­za delle stazioni che sono sem­pre più incus­todite a favore di delin­quen­ti e mal­in­ten­zionati. Per questo – ha con­clu­so Min­nuc­ci – nei prossi­mi giorni pre­sen­terò un’interrogazione par­la­mentare al fine di conoscere lo sta­to dei lavori e i loro tem­pi di real­iz­zazione. In quest’ottica, inoltre, chiederò alla Prefet­tura di prestare mag­giore atten­zione nelle stazioni del­la trat­ta con l’obiettivo di ridurre gli episo­di di van­dal­is­mo che quo­tid­i­ana­mente si suc­ce­dono soprat­tut­to a Mon­te­bel­lo. Infine, e non per ulti­mo, sarà mia pre­mu­ra chiedere alla Con­feren­za dei Sin­daci Cassia/Flaminia/Tiberina la con­vo­cazione di una sedu­ta ad hoc per affrontare, anche sul piano delle Isti­tuzioni locali, questo prob­le­ma così sen­ti­to dai nos­tri concit­ta­di­ni”.