ROMA, OMOFOBIA, GAY CENTER: ATTACCO GRAVISSIMO, CI ATTIVEREMO CON FORZE DELL’ORDINE PER INDIVIDUARE RESPONSABILI

ROMA, OMOFOBIA, GAY CENTER: ATTACCO GRAVISSIMO, CI ATTIVEREMO CON FORZE DELL’ORDINE PER INDIVIDUARE RESPONSABILI

13/01/2014 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2517 volte!

Fabrizio Marrazzo, Gay Center

Fab­rizio Mar­raz­zo, Gay Cen­ter

OMOFOBIA, GAY CENTER: ATTACCO GRAVISSIMO, CI ATTIVEREMO CON FORZE DELL’ORDINE PER INDIVIDUARE RESPONSABILI

 “E’ un attac­co gravis­si­mo, che colpisce tut­ti. Ven­erdì scor­so un gio­vane attivista del­l’as­so­ci­azione Luiss Arcobaleno e il suo ragaz­zo sono sta­ti aggred­i­ti nei pres­si di ponte Garibal­di. Sono sta­ti col­pi­ti da due per­sone, prob­a­bil­mente di nazion­al­ità rus­sa, a colpi di cal­ci e pug­ni. I gio­vani han­no ripor­ta­to rispet­ti­va­mente la frat­tura del naso con una prog­nosi di 25 giorni, men­tre il com­pag­no ha avu­to due pun­ti al lab­bro e 10 giorni di prog­nosi. Siamo vici­ni ai ragazzi aggred­i­ti e agli attivisti del­la Luiss Arcobaleno. Ci pre­oc­cu­pa la dinam­i­ca dei fat­ti, l’inseguimento da parte degli aggres­sori e il ritar­do nei soc­cor­si. Abbi­amo offer­to all’associazione Luiss Arcobaleno la nos­tra piena col­lab­o­razione e il nos­tro sup­por­to per l’assistenza legale dei due ragazzi che han­no subito questo gravis­si­mo attac­co omo­fobo. Ci attiver­e­mo inoltre pres­so l’Oscad, l’osservatorio con­giun­to di polizia e cara­binieri con­tro le dis­crim­i­nazioni per fare piena luce e indi­vid­uare al più presto i respon­s­abili. Qualo­ra gli aggres­sori fos­sero rus­si questo sarebbe un ennes­i­mo cam­pan­el­lo d’al­larme di come la cres­cente omo­fo­bia rus­sa con le leg­gi anti gay approvate da Putin sia peri­colosa”.

 Lo dichiara in una nota il por­tav­oce del Gay Cen­ter, Fab­rizio Mar­raz­zo.

 

Con­di­vi­di:
error14
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20