Agricoltura, Tiso(Confeuro): “Legge di bilancio tra luci e ombre. Urge riforma strutturale”

Agricoltura, Tiso(Confeuro): “Legge di bilancio tra luci e ombre. Urge riforma strutturale”

05/01/2024 1 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 595 volte!

“Con il voto favorev­ole del­la Cam­era dei Dep­u­tati il 29 dicem­bre scor­so è sta­ta approva­ta la legge di bilan­cio per il 2024, che intro­dur­rà una serie di novità anche per il set­tore agri­co­lo ed agroal­i­menta­re. Con­feu­ro, da sem­pre vic­i­na alle istanze dei pic­coli pro­dut­tori agri­coli e delle pmi del sis­tema pri­mario e dell’indotto, ha segui­to con grande atten­zione i lavori par­la­men­tari e, alla luce di questo con­testo, intende esprimere un giudizio agrodolce sul nuo­vo testo, che sarebbe potu­to essere sin­ce­ra­mente più vici­no alle esi­gen­ze dei cit­ta­di­ni ital­iani. Sen­za dub­bio, sono pre­sen­ti impor­tan­ti con­tribu­ti per risoll­e­vare un set­tore chi­ave per l’economia ital­iana: ven­gono in mente l’istituzione di un fon­do per le emer­gen­ze in agri­coltura e il rad­doppio delle risorse legate al PNRR, che se ben uti­liz­za­ti, siamo con­vin­ti potran­no sig­ni­fica­ti­va­mente con­tribuire allo svilup­po del com­par­to. Esprim­i­amo, invece, il nos­tro scetti­cis­mo sul rifi­nanzi­a­men­to del­la “Card Ded­i­ca­ta a te”, che rischia di rap­p­re­sentare anco­ra una vol­ta una insuf­fi­ciente misura spot, lon­tana dal risol­vere i prob­le­mi reali delle fasce più deboli del­la popo­lazione. Insom­ma, da ques­ta legge di bilan­cio Con­feu­ro si sarebbe aspet­ta­ta molto di più. Così come, più in gen­erale, osservi­amo da parte di questo gov­er­no e da parte di ques­ta mag­gio­ran­za una ecces­si­va fram­men­tazione delle mis­ure a favore del com­par­to agri­co­lo. La pro­pos­ta di Con­feu­ro è quel­la di unifi­care in maniera più strut­tura­ta e orga­niz­za­ta questi provved­i­men­ti al fine di creare meno con­fu­sione in mer­i­to ai sogget­ti com­pe­ten­ti e alle pro­ce­dure di appli­cazione ed essere quin­di più con­creti nel­la real­iz­zazione di tali provved­i­men­ti. In ques­ta direzione, dunque, reputi­amo impro­cras­tin­abile e nec­es­saria una vera e pro­pria rifor­ma strut­turale del set­tore agri­co­lo, che pre­sen­ti mis­ure costan­ti e sta­bili e non sem­pli­ci inter­ven­ti spot che rischi­ano soltan­to di esaurir­si nel tem­po sen­za sod­dis­fare le istanze delle famiglie e del mon­do pro­dut­ti­vo”.

Così, in una nota stam­pa, Andrea Tiso, pres­i­dente nazionale Con­feu­ro, la Con­fed­er­azione degli Agri­coltori Europei e del Mon­do.

Related Images: