Politica, Tiso(Iniziativa Comune): “Bene Costituente Terra per un mondo di pace”

Politica, Tiso(Iniziativa Comune): “Bene Costituente Terra per un mondo di pace”

28/05/2024 1 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 378 volte!

“Nel­la mat­ti­na­ta di giovedì 23 mag­gio 2024, si è svolto pres­so il Dipar­ti­men­to di Giurispru­den­za del­la Uni­ver­sità Roma Tre, a Roma, il con­veg­no dal tito­lo “Il prob­le­ma del­la guer­ra e le vie del­la pace”, orga­niz­za­to da Cos­tituente Ter­ra al fine di dis­cutere del­la neces­sità di stip­u­lare le garanzie del­la pace, oggi asso­lu­ta­mente man­can­ti. In questo peri­o­do di gran­di con­flit­ti bel­li­ci e di dirit­ti umani calpes­ta­ti, appun­ta­men­ti di rif­les­sione, come questo infat­ti, risul­tano impor­tan­ti e autorevoli al fine trac­cia­re — almeno ideal­mente — la stra­da per un mon­do, una Europa, real­mente sen­za guer­ra, dove a gov­ernare siano solo e soltan­to i prin­cipi del­la pace, del­la inclu­sione, delle pari oppor­tu­nità e del­la tutela dei dirit­ti. In tal sen­so, “Inizia­ti­va Comune” con­di­vide in toto i val­ori fon­dan­ti di Cos­tituente Ter­ra e i con­tenu­ti delle sue soluzioni che pun­tano alla stip­u­lazione di un nuo­vo pat­to glob­ale di paci­fi­ca con­viven­za e soprav­viven­za. E in par­ti­co­lare alla rifon­dazione del­la car­ta dell’Onu che definis­ca, nell’interesse di tut­ti, il dis­ar­mo totale degli Sta­ti, la mes­sa al ban­do delle armi, non solo di quelle nucleari ma di tutte le armi da sparo, e l’abolizione di tut­ti gli eserci­ti nazion­ali. Soluzioni e pro­poste, ogget­ti­va­mente di dif­fi­cile e imme­di­a­ta appli­cazione in un mon­do d’oggi in cui dom­i­nano potere eco­nom­i­co, mate­ri­al­is­mo sfre­na­to, per­son­al­is­mi politi­ci e dis­ug­uaglianze sociali, ma che non ci fer­mano dal credere che si pos­sano davvero cam­biare le cose, mag­a­ri con­tin­uan­do a costru­ire una rete inter­nazionale e ter­ri­to­ri­ale che fac­cia riflet­tere le coscien­ze e i popoli sul­la neces­sità del­la pace e del­la uguaglian­za, e sull’urgenza di un salto di civiltà. Per­ché solo così, l’umanità e il nos­tro piane­ta potran­no soprav­vi­vere”.

Così, in una nota, Carmela Tiso, ref­er­ente del grup­po di Coop­er­azione e Pro­poste “Inizia­ti­va Comune”

Related Images: