UE, TISO (SaCOSA): “LA CONCEZIONE DELLE ALLEANZE PER UNA NUOVA EUROPA”

UE, TISO (SaCOSA): “LA CONCEZIONE DELLE ALLEANZE PER UNA NUOVA EUROPA”

19/03/2024 1 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 489 volte!

“Per decen­ni si è guarda­to al futuro delle col­let­tiv­ità muoven­do dal­la con­vinzione che la sto­ria potesse conoscere un’unica direzione: quel­la del pro­gres­so e dell’evoluzione ver­so un benessere mag­giore. Eppure, le recen­ti crisi — eco­nom­i­ca, eco­log­i­ca e san­i­taria — han­no mes­so pro­fon­da­mente in dis­cus­sione una tale certez­za, por­tan­do alla luce un pre­sente, popo­la­to da numerosi fan­tas­mi, ovvero da entità ide­ali, val­o­ri­ali e sogget­tive. In questo modo non si fa altro che dare vita ad iden­tità schi­ac­ciate sul pre­sente. Il vero ris­chio è che il pre­sente ingab­bi il futuro, non lo fac­cia fiorire nel tim­o­re dell’imprevisto. Sa Cosa”, quin­di, intende pren­dere le dis­tanze dal cul­to del­la per­son­al­iz­zazione, con­vin­ta che il vero obi­et­ti­vo dev’essere quel­lo di creare organ­is­mi capaci di auto-model­lar­si a qual­cosa che non è anco­ra sta­to pre­det­to e immag­i­na­to. La vera dif­fi­coltà è infat­ti quel­la di for­mu­la­re strate­gie che non lim­iti­no le orga­niz­zazioni in sce­nari futuri pre­de­ter­mi­nati, poichè rischiereb­bero di ridurne la flessibil­ità e, di con­seguen­za, la capac­ità di adat­ta­men­to rapi­do a sce­nari impre­visti. Il ris­chio è la “pre­sen­tifi­cazione del futuro”. Per bypas­sare il ris­chio bisogna per­tan­to met­tere in cam­po prog­et­tual­ità capaci di restare “aperte”, in gra­do di ria­dat­tar­si in cor­so d’opera, e strate­gie che guardi­no al domani sceglien­do di met­tere radi­ci nei luoghi, sig­nifi­ca per­ciò assumere sen­za scon­ti la sfi­da del­la com­p­lessità e decidere di affrontare la lun­ga tran­sizione aper­tasi con il nuo­vo mil­len­nio attra­ver­so un agire comune che rende il futuro un fat­to del pre­sente lega­to ad una respon­s­abil­ità con­di­visa. Ques­ta, al di là del dem­a­gogi­co, sono per noi i prin­cipi, i con­cetti e i val­ori da rac­cogliere in occa­sione delle elezioni europee, che andran­no in sce­na il prossi­mo giug­no: evitare il con­cet­to per­son­al­is­ti­co del potere nel pre­sente e ipo­tiz­zare cresci­ta e svilup­po con la strate­gia delle alleanze tra uomi­ni e ter­ri­tori a balu­ar­do del futuro dig­i­tal­iz­za­to, par­tendo pro­prio dall’Europa”.

Lo dichiara in una nota il ref­er­ente nazionale di Sa Cosa, comi­ta­to spon­ta­neo di cit­ta­di­ni – ami­ci per la ver­ità, Roc­co Tiso.

Related Images: