Roma, la Confeuro in assise: “Fatto il punto su futuro agricoltura ed Europa”

Roma, la Confeuro in assise: “Fatto il punto su futuro agricoltura ed Europa”

13/04/2024 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 383 volte!

“Non si fer­ma l’attività isti­tuzionale di Con­feu­ro sui ter­ri­tori e tra la gente. Nel­la gior­na­ta di ieri, si sono svolti a Roma in sedu­ta ple­nar­ia la Pres­i­den­za Con­feu­ro, la Con­sul­ta dei Gio­vani Con­feu­ro e il Con­siglio Nazionale Agri­coltura e Lavoro Con­feu­ro. Ruo­lo del­l’U­nione Euro­pea, posizione del Gov­er­no in mate­ria agri­co­la, revi­sione del­la Pac, tutela e val­oriz­zazione dei pic­coli e medi agri­coltori: questi alcu­ni dei temi ril­e­van­ti affrontati nel cor­so del­la mat­ti­na­ta dal­l’assem­blea, che ha reg­is­tra­to grande parte­ci­pazione e pro­poste con­crete — ha sot­to­lin­eato il pres­i­dente nazionale Con­feu­ro, Andrea Tiso -. In par­ti­co­lare, abbi­amo pos­to l’accento su come l’attuale con­testo geopoliti­co, fat­to di con­flit­ti e guerre, stia inci­den­do neg­a­ti­va­mente sul com­par­to agri­co­lo ital­iano ed europeo, e abbi­amo sot­to­lin­eato l’esigenza impro­cras­tin­abile di costru­ire una Europa final­mente sta­bile, strut­tura­ta, forte, sburo­c­ra­tiz­za­ta e parte­ci­pa­ta. Insom­ma, una Europa che sia pro­tag­o­nista del­lo sce­nario inter­nazionale, oggi dom­i­na­to da super­poten­ze come Cina, Rus­sia e Sta­ti Uni­ti”.

E pro­prio sul­la Unione Euro­pea si è con­cen­tra­ta l’attenzione dei Gio­vani di Con­feu­ro che in questi ulti­mi mesi han­no dato vita ad autorevoli inizia­tive di sen­si­bi­liz­zazione per avvic­inare i cit­ta­di­ni alle isti­tuzioni Ue: “La percezione che gli elet­tori ital­iani e degli altri Sta­ti Mem­bri han­no di Brux­elles è di essere anco­ra trop­po lon­tana dai reali bisog­ni di comu­nità e ter­ri­tori; una visione pre­oc­cu­pante se si pen­sa che le politiche Ue inci­dono in tan­tis­si­mi set­tori del­la vita quo­tid­i­ana: ambi­ente, agri­coltura, sociale, infra­strut­ture, econo­mia”, ha aggiun­to un com­ponetne dei Gio­vani Con­feu­ro, Attilio Arbia, che ha poi lan­ci­a­to un mes­sag­gio: “L’auspicio è che alle prossime elezioni di giug­no la cit­tad­i­nan­za si rechi in mas­sa alle urne, espri­men­do un voto infor­ma­to e con­sapev­ole. In bal­lo, infat­ti, c’è il futuro dell’Europa e, quin­di, anche quel­lo delle gio­vani gen­er­azioni e dell’agricoltura”. Durante i lavori del Cnal, è sta­to infine affronta­to il del­i­ca­to e com­p­lesso tema delle nuove tec­nolo­gie, in par­ti­co­lare il rap­por­to tra essere umano e intel­li­gen­za arti­fi­ciale: “Quest’ultima — ha sot­to­lin­eato Carmela Tiso — può gio­care un ruo­lo utile e impor­tante in numerosi set­tori del­la macchi­na ammin­is­tra­ti­va e pro­dut­ti­va, ma deve essere con­trol­la­ta e dis­ci­plina­ta altri­men­ti i suoi effet­ti potreb­bero dimostrar­si peri­colosi: l’AI deve essere com­ple­mentare all’uomo, non sos­ti­tuir­lo”.

Related Images: