Marino. Bibliopop versione Premio Letterario Nazionale. Intervista a Marco Onofrio

Marino. Bibliopop versione Premio Letterario Nazionale. Intervista a Marco Onofrio

10/03/2022 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1939 volte!

Mar­co Onofrio, scrit­tore, ideatore del Pre­mio let­ter­ario nazionale Moby Dick ‑Danko


Scade il 31 mar­zo 2022, e dunque restano altre tre set­ti­mane per con­cor­rere alla pri­ma edi­zione del Pre­mio Let­ter­ario “Moby Dick-Danko”, ban­di­to dall’Associazione ACAB-Bib­liopop con il patrocinio di Danko­Foods Italia. Abbi­amo incon­tra­to a Mari­no il concit­tadi­no Mar­co Onofrio, lo scrit­tore pluripremi­a­to, ideatore del Pre­mio nonché pres­i­dente del­la Cat­e­go­ria “A”, ded­i­ca­ta alla Poe­sia, per fare insieme a lui il pun­to del­la situ­azione in vista dell’ormai prossi­ma scadenza.
Onofrio, come sta andan­do il concorso?
“Molto bene, a quan­to pare. Oltre diec­im­i­la visu­al­iz­zazioni sul sito concorsiletterari.it, il più clic­ca­to in Italia nel suo genere, e altret­tante total­iz­zate nei blog let­ter­ari dove gli scor­si mesi è sta­to gen­til­mente dif­fu­so e pub­bli­ca­to il ban­do. Ser­gio San­ti­nel­li, il pres­i­dente di Bib­liopop, mi tiene aggior­na­to sug­li arrivi, via e‑mail e pos­ta ordi­nar­ia: ebbene sono per­venu­ti a con­cor­so, ormai, centi­na­ia di elab­o­rati, in media 2–3 al giorno! Numeri des­ti­nati ad aumentare, dato che i con­cor­ren­ti ten­dono a far­si vivi soprat­tut­to a ridos­so del­la sca­den­za. Un suc­ces­so che mi grat­i­fi­ca molto e che la dice lun­ga sul­la neces­sità, anzi l’urgenza, di espres­sione sociale a cui il Pre­mio viene incon­tro. “Moby Dick-Danko” vuole sol­lecitare l’immaginazione di tut­ti, anche e soprat­tut­to dei ragazzi, sui ter­ri­tori dell’ideale, del sog­no, del­la lib­ertà. C’è evi­den­te­mente un gran­dis­si­mo bisog­no di queste cose: un bisog­no esacer­ba­to dai due anni di pan­demia e dalle pre­oc­cu­pazioni bel­liche che sti­amo vivendo”.

Vit­to­rio Nocen­zi e Mar­co Onofrio alla pre­sen­tazione del Pre­mio let­ter­ario nazionale “Moby Dick Danko” pres­so Bib­lioPop a S. maria delle Mole (Mari­no)


Come saran­no orga­niz­za­ti i lavori del­la giuria?
“Atten­der­e­mo qualche giorno dopo la sca­den­za, per dar modo di arrivare agli elab­o­rati spedi­ti per pos­ta ordi­nar­ia (farà fede il tim­bro postale). Quin­di stam­per­e­mo tut­to e decider­e­mo come pro­cedere in vista del­la let­tura e del­la val­u­tazione. Prob­a­bil­mente, data la mole del lavoro, divider­e­mo il totale dei testi in tranch­es equiv­alen­ti fra i tredi­ci giu­rati (sei per cat­e­go­ria più il pres­i­dente ono­rario di entrambe, il M° Vit­to­rio Nocen­zi). Dopo la let­tura emerg­erà una pri­ma ristret­ta selezione delle opere, da cui ver­ran­no ulte­ri­or­mente selezion­ate quelle final­iste e, da ulti­mo, le vincitrici”.
Un tuo appel­lo per i “ritar­datari” e gli “inde­cisi”?
“Per gli inde­cisi: da 1 a 3 poe­sie, di mas­si­mo 40 ver­si cias­cu­na, e/o 1 rac­con­to breve, di mas­si­mo 10.000 carat­teri spazi inclusi. Il tema? Il più ampio pos­si­bile: è la lib­era inter­pre­tazione di Moby Dick, la bian­ca bale­na dell’irraggiungibile, in ciò che sim­bo­leg­gia per cias­cuno. Anche rispet­to al ter­ri­to­rio dei Castel­li Romani, che con­tes­tu­al­iz­za geografi­ca­mente il tema nel­la terza sezione del Pre­mio. L’appello è sem­plice­mente questo: diver­tite­vi con noi, dan­do ali alla vos­tra immag­i­nazione e voce al mon­do che vor­reste, den­tro e intorno a voi! La parte­ci­pazione è com­ple­ta­mente gra­tui­ta e prevede pre­mi in denaro, oltre a targhe e attes­ta­ti per final­isti e/o meritevoli. Per i ritar­datari non ser­vono appel­li, han­no già intu­ito e com­pre­so quale splen­di­da oppor­tu­nità rap­p­re­sen­ti questo Pre­mio. Una sola rac­co­man­dazione: non aspet­tate gli ultimis­si­mi giorni per inviare il vostro elab­o­ra­to, il 31 mar­zo è ormai alle porte e, con­tin­uan­do a tem­poreg­gia­re, non solo rischi­ate di man­care l’appuntamento, ma anche di com­pli­care il lavoro e le tem­p­is­tiche dei giu­rati in vista del­la pre­mi­azione, che dovrebbe avere luo­go entro il mese di mag­gio p. v.”.