Ostia Film festival Italiano: conclusa la 3^ edizione tra cinema, sport, sociale e l’omaggio a Califano

Ostia Film festival Italiano: conclusa la 3^ edizione tra cinema, sport, sociale e l’omaggio a Califano

28/12/2023 0 Di Simone Bartoli

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 689 volte!

Si è con­clusa ven­erdì 22 dicem­bre la 3^ edi­zione di OFFI – Ostia Film fes­ti­val Ital­iano, la rasseg­na che omag­gia l’arte, il cin­e­ma, la musi­ca, lo sport, il sociale, l’ambiente e la roman­ità; il tut­to con rifer­i­men­to par­ti­co­lare al ter­ri­to­rio di Ostia, che oltre ad essere stor­i­ca cit­tà di mare, è anche ter­ra di arti e di cin­e­ma, set di molti film, e luo­go natale o di vita per molti artisti e sportivi.

Pro­prio seguen­do questo filo con­dut­tore si è svol­ta la rasseg­na di tre giorni, con proiezioni di film, cor­tome­trag­gi, video­clip, doc­u­men­tari e incon­tri con il pub­bli­co, pre­mi spe­ciali per le varie cat­e­gorie, e la pre­sen­za numerosi artisti, reg­isti, pro­dut­tori, tal­en­ti del ter­ri­to­rio, sportivi, e illus­tri ospi­ti. L’apertura ha avu­to luo­go al Cineland il 20 dicem­bre, per poi pros­eguire al Teatro del Lido nei giorni suc­ces­sivi, con even­ti tut­ti a ingres­so libero e una fol­ta parte­ci­pazione di pub­bli­co.

Sot­to la direzione artis­ti­ca di Francesca Pig­gianel­li e Giampi­etro Preziosa, la ker­messe è sta­ta real­iz­za­ta con il con­trib­u­to del­la Direzione Cul­tura e Lazio Cre­ati­vo del­la Regione Lazio, il riconosci­men­to del­la Direzione Cin­e­ma ed Audio­vi­si­vo, con il patrocinio di Roma Lazio Film Com­mis­sion, SIAE, FPI, Roma Lazio Film Com­mis­sion, Panalight.

I pre­mi spe­ciali per il sociale sono andati a Simone Petralia (pre­mio con­seg­na­to dal reg­ista Luca Ver­done) per la regia del film “Giorni Feli­ci” insieme all’attore Mar­co Ros­set­ti, al can­tau­tore Caf­fa (tal­en­to di Ostia) per il video­clip “Tes­ta­co­da” (regia di Flavio Reme­dia) che ha rice­vu­to il Pre­mio Panalight, a Clau­dio Orfei per il video­clip “My won­der­land”.

Sono sta­ti poi pre­sen­tati e pre­miati, con la pre­sen­za dei reg­isti in sala, i cor­tome­trag­gi  “L’inutilità del­la bellez­za” di Dom­iziano Pis­col­la, “Bob and Weave” di Adel­mo Togliani (con la pre­sen­za anche di parte del cast, tra cui il cam­pi­one di pugi­la­to Emanuele Blandamu­ra ed i gio­vani attori Simone Casan­i­ca e Rober­to Manieri), “Chi è” di Francesco De Mari­nis (con la pre­sen­za dell’attore Domeni­co Surace), “Gra­zie le fare­mo sapere” di Rober­to Di Fabio, “Hap­py­hour” di Fab­rizio Ben­venu­to, “Dive” di Aldo Iuliano.

In gemel­lag­gio con Fil­mare (pre­sente il Pres­i­dente Enzo De Car­lo), a tutela dell’ambiente, sono sta­ti poi proi­et­tati dei cor­ti molto ric­chi di sig­ni­fi­cati sim­bol­i­ci: “La Pesca­to­ra” di Lucia Lorè, “Anche il ric­cio res­pi­ra” di Domeni­co Pietropao­lo con Andrea Pan­nofi­no, “Asfis­sia” di Gior­gia Fan­tozzi e Mau­r­izio Man­co.

Pre­mio spe­ciale opera pri­ma per il film “Den­ti da squa­lo” al reg­ista Davide Gen­tile ed a Tiziano Menichel­li, il gio­vanis­si­mo tal­en­to di Ostia.

Pre­mio spe­ciale cin­e­ma, sport sociale al docu­film “Come un padre” di Alessio Di Cosi­mo, ded­i­ca­to a Car­let­to Maz­zone, ed al doc­u­men­tario “Bar­ber Ring”, sem­pre per la regia di Alessio Di Cosi­mo (con la pre­sen­za del pro­tag­o­nista, il cam­pi­one di boxe di Ostia Manuel Ernesti). A seguire, pre­mi spe­ciali ai Miti del­lo Sport, tra cui Amau­rys Perez, con la pre­sen­za anche dell’attore Mas­si­mo Bonet­ti e del conosciutis­si­mo ex cal­ci­a­tore Ste­fano Di Chiara.

Pre­mi spe­ciali anteprime al docu­film “Goti­co Padano sulle trac­ce di Buono Leg­nani, il pit­tore delle ago­nie”, di Rober­to Leg­gio e Gabriele Grot­to, e a Mar­i­ano Lam­ber­ti per la serie “Fake”.

Pre­mio spe­ciale Donne nell’arte a Francesca Nun­zi per il cor­tome­trag­gio “Il Provi­no”, regia di Pier­francesco Cam­panel­la.

Emozio­nante finale con il grande omag­gio a Fran­co Cal­i­fano a 10 anni dal­la sua scom­parsa, inizia­to con una breve let­tura dell’attore Fed­eri­co Rosati, e i pre­mi a due ospi­ti d’eccezione: Mita Medici e Francesco Mon­ta­nari. Alber­to Lau­ren­ti e Gian­fran­co Buti­nar han­no poi ricorda­to il mae­stro, loro ami­co, con un mini live di alcune delle sue più famose can­zoni. Molto apprez­za­ti anche la pre­sen­tazione del libro “Per for­tu­na e purtrop­po” di Emanuele Car­i­oti, e la proiezione del doc­u­men­tario “Tut­to in un tem­po pic­co­lo”, con la pre­sen­za dei reg­isti Rober­to Cip­ul­lo e Mas­si­mo Cinque.

Con i ringrazi­a­men­ti a tut­to lo staff orga­niz­za­ti­vo e ai con­dut­tori, cala­to il sipario, si pen­sa già all’edizione 2024 con inter­es­san­ti novità.

(foto Pit­ta Zaloc­co)

 

 

Related Images: