MCD: il Sindaco Colizza chieda scusa ai commercianti di Marino

MCD: il Sindaco Colizza chieda scusa ai commercianti di Marino

15/02/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1366 volte!

Il MCD di Marino, tramite Massimo Prinzi, pubblica su Facebook un attacco molto forte nei confronti del Sindaco di Marino, Carlo Colizza, dopo la sua risposta alle rivendicazioni dei commercianti.

Sin­da­co, come si permette?
Chi le dà il dirit­to di rispon­dere in questo modo?
Chi si crede di essere?
Un Sin­da­co serve la sua gente e non il contrario.
La sua rispos­ta è ver­gog­nosa e offen­si­va e sgar­ba­ta e irrispettosa. 
A che gio­co sta giocando?
Cosa crede che lo stipen­dio che prende o il potere con­fer­i­tole le siano dovuti?
I com­mer­cianti non fan­no polit­i­ca, sono un motore impor­tan­tis­si­mo per l’economia cittadina. 
Le han­no man­i­fes­ta­to il loro dis­a­gio e chiedono attenzione. 
Lei che fa? Oltre a trat­tar­li come pezze da pie­di, si gius­ti­fi­ca con azioni svolte che fan­no rid­ere i polli?
Che fa, si nasconde dietro vuote parole e offese a go go?
Chie­da scusa imme­di­ata­mente, per­ché se con­tin­ua con questo atteggia­men­to dit­ta­to­ri­ale lei rischia brutto.
Chi­a­mi a rap­por­to il suo Asses­sore, ver­i­fichi cosa e come sta lavo­ran­do e se pro­prio ne ha bisog­no gli fac­cia capire che i prob­le­mi per essere risolti si devono dis­cernere conoscere capire ed anal­iz­zare, poi cer­care le soluzioni avval­en­dosi di esper­ti com­pe­ten­ti e avere il cor­ag­gio di attuar­le. Coi com­mer­cianti si dialo­ga e si cer­cano insieme soluzioni reali e non le soluzioni cre­ative o i cerottini. 
Se non può cam­biare asses­sore, si impeg­ni in pri­ma per­sona lei, ma non si azzar­di più a pub­bli­care ver­gogne sim­ili alle dichiarazioni pub­bli­cate su ques­ta tes­ta­ta.
MCD si rende anco­ra una vol­ta disponi­bile a dare aiu­to e sosteg­no con idee e strategie. 
Più volte, Le abbi­amo indi­ca­to pur essendo in oppo­sizione, la nos­tra disponi­bil­ità a trovare soluzioni per il bene comune. 
Il prob­le­ma del com­mer­cio e di tante altre cose sta a cuore di tutti. 
La fac­cia fini­ta, lei e i suoi ammin­is­tra­tori, di trattare i cit­ta­di­ni come galline nel pol­laio, per­ché se noi siamo galline, lei e chi la sor­regge non siete cer­to aquile.

MCD Mari­no

 

Leg­gi il nos­tro Edi­to­ri­ale sull’argomento

Leg­gi il comu­ni­ca­to di Adri­ano Palozzi

Leg­gi la rispos­ta dei Com­mer­cianti dell’ACCS

Leg­gi la rispos­ta del Sin­da­co Colizza