Marino, Colizza risponde ai commercianti: memoria e presente

Marino, Colizza risponde ai commercianti: memoria e presente

11/02/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1556 volte!

Il Sindaco di Marino, Carlo Colizza, ha scritto una nota stampa per rispondere ad uno dei due manifesti affissi in questi giorni dai commercianti del Centro Storico.

Il riferimento al manifesto che chiama in causa l’Assessore Ada Santamaita è chiaro, ma anche una risposta ad Adriano Palozzi che ieri, in un post aveva preso le parti dei commercianti e rincarato la dose dell’attacco ad amministrazione ed assessore.

A voi, che rimes­tate il dolore di chi ha chiu­so la pro­pria attiv­ità men­tre vive­va una fase dif­fi­cile ed inti­ma della pro­pria vita e, nonos­tante la perdi­ta di fidu­cia nelle isti­tuzioni, ha volu­to dedi­care tut­ta se stes­sa alla nos­tra cit­tà assumen­do un ruo­lo pub­bli­co.

Sì, pro­prio a voi, pro­fes­sion­isti del par­lare incli­ni a mostrare la vos­tra capac­ità di risol­vere i prob­le­mi e l’incapacità degli altri, è ded­i­ca­to questo elen­co delle azioni poste in essere sec­on­do le richi­este dei com­mer­cianti:

- Isti­tu­ito il Tavo­lo per­ma­nente di con­fron­to con le asso­ci­azioni di cat­e­go­ria  — Appo­sizione nuo­vo Arredo urbano Cor­so Tri­este, Piaz­za San Barn­a­ba, Piaz­za Lep­an­to e Via Roma  — Seg­nalazione parcheg­gio piaz­za­le deli Eroi (anche con i pan­nel­li lumi­nosi) — Ordi­nan­za deco­ro urbano  — Finanzi­ate tutte le inizia­tive delle asso­ci­azioni di cat­e­go­ria — Parte­nar­i­a­to su prog­et­ti Rete di Impre­sa pre­dis­posti dalle stesse asso­ci­azioni — Otten­i­men­to mar­chio fig­u­ra­ti­vo col­let­ti­vo europeo — Pro­mozione dei prodot­ti del ter­ri­to­rio all’interno degli even­ti svolti (Sagra dell’Uva, Cali­ci di Stelle, Pane e Vino, Vigne e Vignette, Ciambel­la al Mosto) men­tre voi, col­pi­ti da perdi­ta del­la memo­ria selet­ti­va, avete dimen­ti­ca­to di essere tra i pro­tag­o­nisti nel 2010 di un prog­et­to per il Cen­tro Com­mer­ciale Nat­u­rale i cui effet­ti si stan­no anco­ra cer­can­do.

La ques­tione, lo sapete bene, è molto più grande del liv­el­lo locale e le azioni attuali e future pros­eguiran­no sen­za sos­ta per real­iz­zare tut­ti gli impeg­ni pre­si con i cit­ta­di­ni, nel frat­tem­po provate a rispettare ques­ta Cit­tà e le per­sone che vi abi­tano.

Con­di­vi­di:
error0