Balneari, Tiso(Confeuro): “Situazione preoccupante. No proroga concessioni”

Balneari, Tiso(Confeuro): “Situazione preoccupante. No proroga concessioni”

11/01/2024 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 690 volte!

Sti­amo osser­van­do con mol­ta atten­zione quan­to sta acca­den­do in mer­i­to alla del­i­ca­ta e com­p­lessa ques­tione delle con­ces­sioni bal­n­eari, sulle quali Con­feu­ro esprime in maniera chiara e net­ta la sua con­tra­ri­età a qual­si­asi ipote­si di pro­ro­ga. Il tur­is­mo esti­vo è un set­tore fon­da­men­tale per il nos­tro paese e funge da volano per la dif­fu­sione delle nos­tre eccel­len­ze enogas­tro­nomiche. Con­di­vidi­amo le per­p­lessità espresse dal pres­i­dente Mattarel­la e reg­is­tri­amo che dall’invio del parere moti­va­to da parte del­la Com­mis­sione euro­pea, l’I­talia è ormai defin­i­ti­va­mente espos­ta al ris­chio sanzione da parte del­l’UE. Alla luce di tut­to questo, dunque, l’auspicio del­la nos­tra con­fed­er­azione è che gov­er­no nazionale e mag­gio­ran­za par­la­mentare non rimangano iner­mi e inter­vengano con con­cretez­za e con gli oppor­tu­ni stru­men­ti nor­ma­tivi al fine di evitare nuove, ulte­ri­ori pro­roghe sulle con­ces­sioni bal­n­eari, e tute­lare l’in­ter­esse del­la col­let­tiv­ità. Dopo l’an­nosa ques­tione del MES, ulte­ri­ori ele­men­ti di con­trasto con Brux­elles non gio­vano all’im­mag­ine del Paese che con grossi sforzi sta ritrovan­do la cen­tral­ità che meri­ta a liv­el­lo Comu­ni­tario”.

Così, in una nota stam­pa, Andrea Tiso, pres­i­dente nazionale Con­feu­ro, la Con­fed­er­azione degli Agri­coltori Europei e del Mon­do.

Related Images: