Agricoltura, Tiso(Confeuro): “Bene intesa su irpef ma non basta: agire su giusta remunerazione prodotto”

Agricoltura, Tiso(Confeuro): “Bene intesa su irpef ma non basta: agire su giusta remunerazione prodotto”

13/02/2024 1 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 476 volte!

“Appren­di­amo dalle cronache medi­atiche che la mag­gio­ran­za e il gov­er­no Mel­oni avreb­bero trova­to l’in­te­sa sul taglio del­l’Ir­pef per gli agri­coltori, facen­do saltare così l’im­pos­ta per i red­di­ti fino a 10mila euro e dimez­zan­dola per quel­li da 10mila a 15mila. E’ un pri­mo pas­so con­cre­to che sot­to­lin­ea si l’impegno dell’esecutivo a tutela e sosteg­no del­la cat­e­go­ria ma che non risolve min­i­ma­mente i prob­le­mi del com­par­to. La ques­tione prin­ci­pale e ful­cro delle dif­fi­coltà del set­tore è la red­di­tiv­ità delle aziende agri­cole. Mi riferisco al prob­le­ma lega­to alla gius­ta remu­ner­azione dei prodot­ti per gli oper­a­tori agri­coli: un aspet­to da sem­pre atten­zion­a­to da Con­feu­ro, che l’ha inser­i­to non a caso tra i pun­ti fon­da­men­tali del­la sua petizione, lan­ci­a­ta recen­te­mente a sosteg­no del set­tore. Petizione, lo ricor­diamo, in cui chiedi­amo il riconosci­men­to del­la agri­coltura nel­la Car­ta Cos­ti­tuzionale, sen­si­bi­lizzi­amo la comu­nità sul­la salubrità e la qual­ità dei nos­tri cibi, e sol­leciti­amo le isti­tuzioni com­pe­ten­ti ad agire, appun­to, sul­la trasparen­za nel­la for­mazione dei prezzi dei prodot­ti lun­go tut­ta la fil­iera. I con­suma­tori devono sapere chi sono i sogget­ti che ricevono più mar­gine dal­la ven­di­ta dei prodot­ti che acquis­tano nei super­me­r­cati. A nos­tro giudizio bisogna agire con forza in questo ambito, ossia fornire politiche di ind­i­riz­zo e sup­por­to affinché i mer­cati siano traspar­en­ti”.

Così, in una nota stam­pa, Andrea Tiso, pres­i­dente nazionale Con­feu­ro, la Con­fed­er­azione degli Agri­coltori Europei e del Mon­do

Related Images: