Leo Gassmann: “Dammi un bacio JA’ parla di Roma e di amore eterno”

Leo Gassmann: “Dammi un bacio JA’ parla di Roma e di amore eterno”

21/11/2023 0 Di Carola Piluso

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 162 volte!

Leo Gassmann il 17 novem­bre è tor­na­to con nuo­va musi­ca. Il nuo­vo sin­go­lo si inti­to­la “ DAMMI UN BACIO, JA’ ” ed è anche la colon­na sono­ra del­la sec­on­da sta­gione di “Un pro­fes­sore”, fic­tion con Alessan­dro Gassmann. Ecco tut­ti i det­tagli e le infor­mazioni sul sin­go­lo. 

 “UN PROFESSORE” è una pro­duzione Rai Fic­tion e Ban­ji­jay Stu­dios Italy, con la regia di Alessan­dro Casale e inter­pre­ta­ta da Alessan­dro Gassmann, Clau­dia Pan­dolfi, Nicholas Mau­pas, Dami­ano Gavi­no e Domeni­co Cuo­mo. Il nuo­vo sin­go­lo di Leo Gassmann mette in luce anco­ra una vol­ta il tal­en­to di questo gio­vane artista che colleziona sem­pre più sod­dis­fazioni pas­so dopo pas­so.

Leo Gassmann: “Parlo di un amore che cambia nel tempo ma che rimane eterno”

“Il bra­no è una con­tin­u­azione del­la mia col­lab­o­razione con Mar­co Ris­sa dei The Gior­nal­isti. Era rimas­to nel cas­set­to fino a quan­do il reg­ista Alessan­dro Casale, da sem­pre fan del­la mia musi­ca, non mi ha con­tat­ta­to per real­iz­zare una can­zone inedi­ta. Mi è subito venu­to in mente questo bra­no che par­la di un amore che cam­bia nel tem­po, ma rimane eter­no. Par­la di ragazzi, di Roma, del traf­fi­co, di una relazione con una ragaz­za che por­ta entu­si­as­mo e voglia di vivere. I temi moltepli­ci del testo si sposano benis­si­mo con la sto­ria nar­ra­ta nel­la serie Rai e di cui sono fan. A questo prog­et­to ten­go tan­tis­si­mo: ho avu­to un pro­fes­sore di filosofia che mi ha cam­bi­a­to la vita. L’insegnante è una figu­ra pro­fes­sion­ale tra le più impor­tan­ti e l’istruzione è un dirit­to fon­da­men­tale a cui purtrop­po anco­ra oggi non tut­ti han­no acces­so. Real­iz­zo, infine, un mio grande deside­rio: quel­lo di fir­mare una colon­na sono­ra”,  rac­con­ta Leo Gassmann.

Leo Gassmann nasce a Roma il 22 novem­bre del 1998, una famiglia di artisti e un cog­nome impeg­na­ti­vo.  All’età di 9 anni entra all’Accademia di San­ta Cecil­ia e stu­dia chi­tar­ra clas­si­ca e solfeg­gio per 5 anni. A 19 anni viene selezion­a­to per essere uno dei dod­i­ci con­cor­ren­ti di “X Fac­tor 12”. Nel 2020 vince la cat­e­go­ria Nuove Pro­poste del Fes­ti­val di San­re­mo con il bra­no “Vai bene così”. Il video­clip di “Vai Bene Così”, che ad oggi van­ta oltre 7,5 mil­ioni di visu­al­iz­zazioni su YouTube, gli vale il Pre­mio Roma Video­clip San­re­mo Gio­vani 2020 rice­vu­to durante l’edizione del­la Fes­ta del Cin­e­ma di Roma. L’artista è sta­to in gara alla 73° edi­zione del Fes­ti­val di San­re­mo con il sin­go­lo “Ter­zo Cuore”, scrit­to e prodot­to da Leo Gassmann, Mar­co Paganel­li, Gior­gio Pesen­ti e Ric­car­do Zan­ot­ti.
È usci­to quest’anno il suo album “La stra­da per Agartha”, che con­tiene “Volo Rovescio”, sem­pre scrit­to da Ric­car­do Zan­ot­ti e il sin­go­lo “Capisci­mi”.  

Related Images: