Centro Studi “Francesco Ficoroni”, sabato 25 novembre presentazione a Labico

Centro Studi “Francesco Ficoroni”, sabato 25 novembre presentazione a Labico

21/11/2023 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 968 volte!

Cen­tro Stu­di “Francesco Ficoro­ni”, saba­to 25 novem­bre pre­sen­tazione a Lab­i­co

Il principe degli stu­di anti­quari “riv­ive” in un con­veg­no orga­niz­za­to dal­l’As­so­ci­azione Castel­lo di Lug­nano

Francesco Ficoro­ni, con­sid­er­a­to all’u­na­nim­ità il principe degli stu­di anti­quari, è noto per aver por­ta­to alla luce uno dei reper­ti più preziosi del ter­ri­to­rio laziale, la “Cista Ficoro­ni”, attual­mente con­ser­va­ta al Museo Nazionale Etr­usco di Vil­la Giu­lia con il quale nel 2021 è sta­ta sot­to­scrit­ta la con­ven­zione “Tular Resnal”. L’am­min­is­trazione comu­nale di Lab­i­co, dove l’il­lus­tre eru­di­to nacque nel 1662, ha isti­tu­ito a fine 2022 il Cen­tro Stu­di “Francesco Ficoro­ni” in segui­to a tut­ta l’attività di ricer­ca e val­oriz­zazione del­la sua figu­ra svol­ta con il sup­por­to dell’associazione stori­co-cul­tur­ale “Castel­lo di Lug­nano” Onlus. Il Cen­tro si pre­figge lo svol­gi­men­to, anche su base inter­nazionale, di attiv­ità cul­tur­ali e di val­oriz­zazione del­la figu­ra di Francesco Ficoro­ni, riv­olte sia ad un pub­bli­co spe­cial­iz­za­to che ad uno più ampio, con inten­ti divul­ga­tivi. In par­ti­co­lare, il Cen­tro intende con­tribuire al recu­pero del­la ogget­tiv­ità stor­i­ca nel­la rap­p­re­sen­tazione del Ficoro­ni, val­oriz­zan­do le sue qual­ità poliedriche. Le attiv­ità del Cen­tro con­sistono in con­feren­ze, ricerche storiche, sem­i­nari, pub­bli­cazioni, lab­o­ra­tori e borse di stu­dio impeg­nan­dosi ad avvic­inare la cit­tad­i­nan­za ai luoghi del­la cul­tura e ai pat­ri­moni in essi con­ser­vati. Inoltre, il Cen­tro si pre­figge la real­iz­zazione di una ban­ca dati dig­i­tale che rac­chi­u­da, per set­tori, i prin­ci­pali mate­ri­ali rel­a­tivi al Ficoro­ni. Pas­so fon­da­men­tale ver­so una strut­turazione pun­tuale delle tante attiv­ità avvi­ate è sta­ta la sot­to­scrizione dell’accordo col­lab­o­ra­ti­vo tra comune e l’Associazione Castel­lo di Lug­nano per la ges­tione del Cen­tro Stu­di “Francesco Ficoro­ni” e la nom­i­na del Comi­ta­to Tec­ni­co-Sci­en­tifi­co che, gra­zie alla preziosa col­lab­o­razione del pro­fes­sor Arnal­do Colas­an­ti, che lo pre­siede, annovera tra i suoi com­po­nen­ti nomi d’eccellenza del­la cul­tura locale, nazionale ed inter­nazionale:
Arnal­do Colas­an­ti (criti­co let­ter­ario), Valenti­no Niz­zo (diret­tore Museo Nazionale Etr­usco di Vil­la Giu­lia), Enri­ca Pag­el­la (diret­trice dei Musei Reali di Tori­no), Gian­fran­co Ador­na­to (arche­ol­o­go Scuo­la Supe­ri­ore Nor­male di Pisa), Vin­cen­zo Bel­lel­li (diret­tore Par­co Arche­o­logi­co di Cervet­eri e Tar­quinia), Cinzia Di Fazio (diret­trice Archiv­io Stori­co Dioce­sano di Palest­ri­na), Ange­lo Lut­tazzi (diret­tore Museo Arche­o­logi­co Tole­riense di Colle­fer­ro), Ronald T. Rid­ley (Uni­ver­sità di Mel­bourne), Therese Rid­ley (scrit­trice) e Rug­gero Mar­i­ani (stori­co locale).
Saba­to 25 novem­bre, pres­so lo stori­co Palaz­zo Con­ti di Lab­i­co, alle ore 16,30 il Cen­tro Stu­di ver­rà pre­sen­ta­to uffi­cial­mente nell’ambito del con­veg­no “L’antico mod­er­no di Francesco Ficoro­ni” orga­niz­za­to dal Castel­lo di Lug­nano, in col­lab­o­razione con il comune di Lab­i­co, gra­zie al con­trib­u­to con­ces­so dal­la Direzione Gen­erale, Edu­cazione, Ricer­ca e Isti­tu­ti Cul­tur­ali. Rela­tori saran­no il pro­fes­sore emer­i­to Ronald T. Rid­ley dell’Università di Mel­bourne, Valenti­no Niz­zo, diret­tore del Museo Nazionale Etr­usco di Vil­la Giu­lia, e Arnal­do Colas­an­ti, criti­co let­ter­ario. Il con­veg­no, che prevede i salu­ti del sin­da­co di Lab­i­co Dani­lo Gio­van­no­li e del­l’asses­sore alla cul­tura Clementi­na Miele, vuole porre al cen­tro la figu­ra del Ficoro­ni che nel XVIII sec­o­lo risul­ta essen­ziale dell’erudizione e del ritorno all’antico nel­la prospet­ti­va illu­min­is­ti­ca di una nuo­va moder­nità euro­pea. Sarà anche l’oc­ca­sione per una rif­les­sione ma soprat­tut­to per l’avvio di rete con il Museo Arche­o­logi­co Etr­usco di Vil­la Giu­lia, il Museo Nazionale di Palest­ri­na e il mon­do del­la ricer­ca e dell’università. Al con­veg­no sono invi­tate alcune clas­si del­l’Is­ti­tu­to I.C da Vin­ci di Lab­i­co, per eseguire lab­o­ra­tori di stu­dio e ricer­ca atti­nen­ti al tema.

Related Images: