Fumetti: nuovo sodalizio Weird Book – Guglielmino, Scali, Costarelli per la nuova storia del 2024

Fumetti: nuovo sodalizio Weird Book – Guglielmino, Scali, Costarelli per la nuova storia del 2024

12/10/2023 0 Di Simone Bartoli

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1351 volte!

La nota casa editrice acqui­sisce i dirit­ti del nuo­vo fumet­to che uscirà nel 2024 e che sta già facen­do fib­ril­lare la rete

Weird Book ha acquisi­to i dirit­ti di pub­bli­cazione del fumet­to a fir­ma di Andrea Guglielmi­no, Mar­co Scali e Luciano Costarel­li, che uscirà nei pri­mi mesi del 2024. I tre autori han­no dis­sem­i­na­to di indizi la rete nel cor­so del­la lavo­razione, las­cian­do inten­dere che avrà un tema molto par­ti­co­lare e ben defini­to, che avrà a che fare con una rif­les­sione teor­i­ca sul fumet­to ital­iano e che sarà di stam­po molto clas­si­co, seguen­do sia esteti­ca­mente che nar­ra­ti­va­mente i canoni del fumet­to di genere più noto e segui­to nel nos­tro paese, di stam­po pret­ta­mente “bonel­liano”.

Il genere? Decisa­mente hor­ror, con ambi­en­tazione a New York negli anni ’80. I det­tagli e il tito­lo saran­no annun­ciati entro la fine del 2023. 

Guglielmi­no e Scali sono già autori per Bugs Comics (‘Samuel Stern’), Emme­tre Edi­zioni (‘Garibal­di Vs. Zom­bies’), Shock­dom (‘Helen Bris­tol’), Inkiostro e Pas­sen­ger Press. Guglielmi­no è anche autore di sag­gi di antropolo­gia del cin­e­ma (‘Antropocin­e­ma’ ha vin­to il pre­mio Domeni­co Mec­coli nel 2015), Scali è invece esper­to sceneg­gia­tore di cor­tome­trag­gi.   Ai dis­eg­ni Costarel­li, atti­vo già dagli anni ’90 come col­orista per ‘Il Cor­riere dei Pic­coli’. La sua attiv­ità è poi pros­e­gui­ta tra fumet­to (Mas­ters Edi­zioni, Star Comics, Fenix, Forte Edi­tore), illus­trazione (Mon­do TV HE, RCS Quo­tid­i­ani) e pub­blic­ità per diverse agen­zie milane­si. Oggi col­lab­o­ra con Cronaca di Topolinia, Edi­zioni Inkiostro, Bugs Comics, Pri­uli & Ver­luc­ca.

Come nel caso di Garibal­di Vs. Zom­bies, Guglielmi­no ha cre­du­to nel prog­et­to fin dalle prime fasi arrivan­do a pro­dur­lo in maniera autono­ma, per poi pro­por­lo a vari edi­tori: «Sono molto con­tento che il fumet­to sia sta­to adot­ta­to da Weird», ha dichiara­to l’autore. «È un edi­tore soli­do con una tradizione rad­i­ca­ta nell’immaginario del cin­e­ma anni ’80, per i vari sag­gi su aut­en­tiche icone del peri­o­do e sui rel­a­tivi autori – Cro­nen­berg, Dante, Spiel­berg, It, Ritorno al futuro – e anche delle serie a fumet­ti ded­i­cate all’Evil Dead di Sam Rai­mi. Il cin­e­ma e il peri­o­do che mag­gior­mente influen­zano anche noi, ma con una derivazione teor­i­ca molto mod­er­na. Per quan­to mi riguar­da è una sor­ta di sag­gio tem­ati­co per vignette, che usa un espe­di­ente sem­plice ma effi­cace per pot­er oper­are dei ragion­a­men­ti sul fumet­to ital­iano, analoga­mente a quan­to fat­to da Alan Moore con il suo Watch­men per quel­lo amer­i­cano».

Aggiunge Mar­co Scali: «Apparten­go alla gen­er­azione che ha vis­to crescere coi pro­pri occhi il più grande fenom­e­no fumet­tis­ti­co ital­iano, che ho sen­ti­to molto vici­no anche a me. Rac­con­tar­lo mi ha inter­es­sato tan­tis­si­mo, anche se il fan­dom ha i suoi lati oscuri… e qui ne par­liamo, esor­ciz­zan­doli a dovere. D’altro can­to, se non siamo esper­ti di esor­cis­mi noi, che scriv­i­amo Samuel Stern…»

Chi­ude Costarel­li: «Mi sono davvero entu­si­as­ma­to a dis­eg­nare, con cura, gli anni 80 in questo fumet­to; ma la nos­tal­gia è solo una delle tan­tis­sime sfac­cettature di una sto­ria che mi ha col­pi­to con la forza di 1.21 gigawatts. Come capiterà, sono sicuro, anche a voi leggen­do­lo».

 

 

 

Related Images: