”Ta.Ri. alle stelle per inerzia del Campidoglio”

”Ta.Ri. alle stelle per inerzia del Campidoglio”

13/07/2021 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1131 volte!

Caos rifiu­ti e ritar­di del Campi­doglio. A Roma, si potrebbe ottimiz­zare la dif­feren­zi­azione dell’u­mi­do nei cas­sonet­ti, ne guadag­nereb­bero l’igiene e il deco­ro della cit­tà, con una notev­ole atten­u­azione di sgrade­voli olezzi che l’estate diven­tano insop­porta­bili”, lo dichiara Michel Emi Mar­i­ta­to candida­to per un seg­gio nell’Aula Giulio Cesare nelle file del­la Lega, in tan­dem con l’avvocato Angela Leonar­di. “Il para­dos­so è che, oltre a un miglio­ra­men­to del­la invere­con­da situ­azione, cit­ta­di­ni e com­mer­cianti potrebberorisparmi­are sul­la Ta.Ri., l’indigesta e cospicua tar­if­fa sui rifiu­ti ma la buro­crazia capi­toli­na non lo per­me­tte”. Ė tut­to pre­vis­to nel rego­la­men­to che dis­ci­plina la tas­sa, conper­centu­ali di riduzione e agevolazioni per il 2021. Si potrebbero ridurre i costi del 30%, dif­feren­ziando l’u­mi­do e prat­i­can­do l’auto­com­postag­gio. Per gli eser­cizi com­mer­ciali lo scon­to va dal 10% al 25% se il com­postag­gio deri­va da spre­co ali­menta­re – chiarisce Mar­i­ta­to - ciò è pos­si­bile gra­zie alle dis­po­sizioni della delib­er­azione di giun­ta numero47 del 30 mar­zo 2017, pro­pos­ta dall’ex asses­sore Pin­uc­ciaMon­ta­nari, avente ad ogget­to il ‘Piano oper­a­ti­vo per la riduzione e la ges­tione dei mate­ri­ali post-con­sumo di Roma Cap­i­tale’. Ma qual­cuno rende impos­si­bile l’attuazione di tali dis­po­sizioni, compi­en­do una grave omis­sione – attac­ca il can­dida­to – e lo stes­so diret­tore del dipar­ti­men­to Risorse eco­nomiche ha con­fer­ma­to nel­la recente audizione del 25 giug­no in com­mis­sione Bilan­cio, che anco­ra non è pos­si­bile per i cit­ta­di­ni romani pot­er avere ques­ta agevolazione in bol­let­ta, in quan­to gli uffi­ci del dipar­ti­men­to Ambi­ente non avreb­bero anco­ra pre­dis­posto gli atti pro­pe­deu­ti­ci per l’applicazione del provved­i­men­to. Un ritar­do intoller­a­bile, per la cit­tà e una bef­fa per i cit­ta­di­ni. Roma meri­ta di più e spe­ri­amo in un cam­bio di pas­so alle prossime ammin­is­tra­tive”, chiosa Mar­i­ta­to.  

Related Images: