Sanità, Tiso-Arbia(Iniziativa Comune): “No a qualsiasi ipotesi di privatizzazione”

Sanità, Tiso-Arbia(Iniziativa Comune): “No a qualsiasi ipotesi di privatizzazione”

28/08/2023 1 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 503 volte!

San­ità, Tiso-Arbia(Iniziativa Comune): “No a qual­si­asi ipote­si di pri­va­tiz­zazione”

“La san­ità pub­bli­ca sta viven­do ormai da tem­po un peri­o­do del­i­ca­to e com­p­lesso, per cer­ti aspet­ti di gran­di crisi eco­nom­i­ca e oper­a­ti­va, che tut­tavia non può essere asso­lu­ta­mente risolto attra­ver­so qual­si­asi ipote­si di pri­va­tiz­zazione. La san­ità ital­iana, infat­ti, è e deve rimanere pub­bli­ca e deve essere pro­prio lo sta­to, in ogni sua ram­i­fi­cazione ammin­is­tra­ti­va ed isti­tuzionale, a garan­tire e tute­lare il dirit­to alla salute del­la nos­tra comu­nità, assi­cu­ran­do servizi e strut­ture deg­ni di un paese civile e mod­er­no come il nos­tro. È chiaro ed evi­dente che la salute deb­ba diventare una pri­or­ità del­la agen­zia gov­er­na­ti­va, con l’esecutivo Mel­oni che deve impeg­nar­si mag­gior­mente per trovare soluzioni di rilan­cio del com­par­to: dal­la assun­zione di medici e infer­mieri alla riqual­i­fi­cazione del­la edilizia san­i­taria, fino all’implementazione delle risorse pub­bliche, pren­den­do ad esem­pio fon­di da com­par­ti inutili — a nos­tro giudizio — come la dife­sa e il set­tore mil­itare. Non pos­si­amo per­me­t­ter­ci di divenire un paese dove per curar­si i cit­ta­di­ni, si deb­ba sem­pre pagare. Ci auguri­amo che il gov­er­no Mel­oni questo lo com­pren­da quan­to pri­ma”.

Così, in una nota stam­pa, il grup­po Inizia­ti­va Comune, guida­to da Carmela Tiso e dal por­tav­oce Attilio Arbia.

Related Images: