POMEZIA, REA: “QUALE DESTINO PER LA COLONIA FELINA DELL’ECOMOSTRO?”

POMEZIA, REA: “QUALE DESTINO PER LA COLONIA FELINA DELL’ECOMOSTRO?”

15/09/2022 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 374 volte!

“Man­cano pochi giorni alla demolizione del­l’e­co mostro di Pomezia ed anco­ra non è chiara la sorte che toc­cherà ai cir­ca 30 gat­ti pre­sen­ti nel­la strut­tura e cen­si­ti come colo­nia feli­na” – dichiara­no i coor­di­na­tori del Par­ti­to Riv­o­luzione Ecol­o­gista Ani­mal­ista Mon­i­ca Fasoli, Eliana Peper­oni e Marzia Poli­to -. “La Delib­er­azione di Giun­ta n. 103 del 30/06/2021, che prevede la Riqual­i­fi­cazione urbana del cen­tro di Tor­va­ian­i­ca tramite l’acquisto all’asta e la suc­ces­si­va demolizione del man­u­fat­to ex Mira­mare Tor­va­ian­i­ca srl ubi­ca­to in Piaz­za Unghe­ria, non men­ziona affat­to la pre­sen­za del­la colo­nia feli­na stanzi­a­ta pro­prio nel sito. Così come non vi è trac­cia alcu­na di tale pre­sen­za nelle doc­u­men­tazioni ammin­is­tra­tive che segue la Delib­er­azione. Dalle infor­mazioni ottenute dai volon­tari del­la zona abbi­amo saputo che il Comune di Pomezia ha real­iz­za­to una recinzione in local­ità Sel­va dei Pini al fine di col­lo­care “tem­po­ranea­mente” i gat­ti del­la colo­nia che, tut­tavia, non sono sta­ti anco­ra recu­perati nonos­tante sem­bri immi­nente la demolizione del man­u­fat­to. Abbi­amo chiesto un incon­tro urgente con gli uffi­ci com­pe­ten­ti al fine di chiarire le modal­ità con cui il Comune di Pomezia intende agire sulle crit­ic­ità evi­den­zi­ate: i tem­pi per il prel­e­va­men­to dei gat­ti, la “tem­po­raneità” del­la loro col­lo­cazione e l’idoneità del­la strut­tura che andrà ad accoglier­li. Ricor­diamo” – con­tin­u­ano i coor­di­na­tori del Par­ti­to Riv­o­luzione Ecol­o­gista Ani­mal­ista di cui è Seg­re­tario nazionale la Dot­tores­sa Gabriel­la Cara­man­i­ca – “che una serie di norme tute­lano le colonie feline e che l’Amministrazione Locale ne è respon­s­abile. Aus­pichi­amo, quin­di, un incon­tro urgente con i fun­zionari pre­posti al fine di aprire un dial­o­go costrut­ti­vo per chiarire la vicen­da”, con­cludono nel­la nota, Mon­i­ca Fasoli Coor­di­na­tore Regionale Lazio di Riv­o­luzione Ecol­o­gista Ani­mal­ista, Eliana Peper­oni Coor­di­na­tore Roma Provin­cia Rea e Marzia Poli­to, Coor­di­na­tore Ardea Rea