Elezioni Ue, Tiso(Sa Cosa): “Partiti e candidati rendano trasparenti e chiari i programmi”

Elezioni Ue, Tiso(Sa Cosa): “Partiti e candidati rendano trasparenti e chiari i programmi”

05/03/2024 1 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 487 volte!

“Use your vote è uno degli slo­gan del­la Unione Euro­pea per invogliare ad andare a alle urne il prossi­mo giug­no, quan­do saran­no in sce­na le nuove elezioni Ue. Uno slo­gan sem­plice ma di impat­to per sen­si­bi­liz­zare la comu­nità su un momen­to uni­co in cui tut­ti noi pos­si­amo decidere col­let­ti­va­mente sul futuro del­l’U­nione euro­pea e per plas­mare quel­la che sarà la nuo­va democrazia euro­pea. Il nos­tro voto, infat­ti, deciderà quali dep­u­tati al Par­la­men­to Ue ci rap­p­re­sen­ter­an­no nel­l’e­lab­o­razione delle leg­gi e influen­z­er­an­no l’elezione del­la Com­mis­sione euro­pea: deci­sioni che ricad­ran­no sul­la nos­tra quo­tid­i­an­ità e su quel­la di molti altri. Eppure, al net­to delle scara­muc­ce interne ai par­ti­ti per la lista dei can­di­dati, davvero poco si par­la medi­ati­ca­mente dell’importanza del­la tor­na­ta elet­torale nel vec­chio con­ti­nente e di quel­lo che real­mente si vor­rà fare in Europa per ren­dere l’Unione davvero a misura di cit­tadi­no. Un con­testo che “Sa Cosa” giu­di­ca non pro­prio ido­neo, e spera che le isti­tuzioni met­tano in atto una cam­pagna di infor­mazione e sen­si­bi­liz­zazione che pos­sa ren­dere il voto popo­lare quan­to più con­sapev­ole pos­si­bile. Dal­la Ue e al gov­er­no Ital­iano pre­tendi­amo dunque mag­gior pub­blic­ità e trasparen­za — per­al­tro val­ore fon­dante dell’Unione Euro­pea — men­tre ai can­di­dati e ai par­ti­ti ital­iani in liz­za chiedi­amo di pub­bli­care in tem­pi rapi­di, pre­cisi e con­creti, le linee pro­gram­matiche e le pro­poste elet­torali: la gente deve sapere con chiarez­za cosa la polit­i­ca intende fare in set­tori chi­ave come l’agricoltura, gli esteri, i dirit­ti, il lavoro e l’economia. È vol­ere trop­po? A nos­tro giudizio, asso­lu­ta­mente no, anzi sarebbe il min­i­mo per una democrazia euro­pea che vuole real­mente aspi­rare a essere quan­to più aper­ta, inclu­si­va e traspar­ente pos­si­bile”.

Così, in una nota stam­pa, Roc­co Tiso, ref­er­ente nazionale di ‘Sa Cosa’, Comi­ta­to spon­ta­neo di cit­ta­di­ni – ami­ci per la ver­ità.

Related Images: