Lavoro, Tiso(Sa Cosa): “Sicurezza fantasma. Il governo sia responsabile”

Lavoro, Tiso(Sa Cosa): “Sicurezza fantasma. Il governo sia responsabile”

22/02/2024 1 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 476 volte!

“Anco­ra tragedie sul pos­to di lavoro, anco­ra vite spez­zate, e, come con­sue­tu­dine si aspet­tano i mor­ti per ricor­dar­si dei vivi. Le cronache medi­atiche, infat­ti, anche in questi giorni rac­con­tano di scie di sangue nei cantieri e nei luoghi di pro­fes­sione, riac­cen­den­do il dibat­ti­to politi­co su un tema, quel­lo su lavoro e sicurez­za, com­p­lesso, del­i­ca­to e anco­ra irrisolto. Cer­ta­mente fa bene il Min­istro del Lavoro a puntare sul­l’i­naspri­men­to delle sanzioni e ad inten­si­fi­care i con­trol­li anche sulle scat­ole cine­si degli appalti e sub com­pre­so il lavoro in nero. Ma dici­amo­ce­lo chiaro: post mortem tut­to fa bro­do ed è sem­pre facile par­lare. A questo, poi, si aggiun­gono i noti “Sin­da­ca­toni”, men­tre i mini, sono pregiudizial­mente e illogi­ca­mente con­siderati per questo esec­u­ti­vo pura “Zavor­ra”. A tut­to questo, si aggiun­ga la volon­tà di intro­durre il reato di “Omi­cidio sul Lavoro” anche se il min­istro del­la gius­tizia è con­trario. Ma quel­li di Palaz­zo Chi­gi sem­bra­no decisi e al funerale sono invi­tati Datori di Lavoro e i lavo­ra­tori sopravvis­su­ti… nel frat­tem­po, a par­lare chiaro sono i numeri, una realtà quel­la non smen­tibile. Queste le crit­ic­ità: acces­si ispet­tivi in edilizia, il liv­el­lo di irre­go­lar­ità reg­is­tra­to sarebbe pari al 76,48%, con un tas­so di irre­go­lar­ità media che super­erebbe l’85,2% nel caso di aziende impeg­nate in lavori col­le­gati al super­bonus 110%. Va da sé che non baster­an­no solo i buoni proposi­ti per risol­vere la ques­tione del­la sicurez­za sul lavoro. Ver­rebbe da dire: si salvi chi può!”.

Così, in una nota stam­pa, Roc­co Tiso, ref­er­ente nazionale di ‘Sa Cosa’, Comi­ta­to spon­ta­neo di cit­ta­di­ni – ami­ci per la ver­ità.

Related Images: