XIII Edizione del “CortoDino Film Festival”: Francesco Pannofino e Katia Ricciarelli tra i premiati d’eccezione

01/12/2023 0 Di Simone Bartoli

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 768 volte!

Si è svol­ta dal 23 al 27 novem­bre a Torre Annun­zi­a­ta la XIII edi­zione del “Cor­toDi­no Film Fes­ti­val”. Cor­toDi­no è un fes­ti­val inter­nazionale del cor­tome­trag­gio ded­i­ca­to alla memo­ria di Dino, Lui­gi e Alfre­do De Lau­ren­ti­is.

La ker­messe, che si tiene ogni anno a Torre Annun­zi­a­ta, cit­tà natale del pro­dut­tore cin­e­matografi­co Dino, ha vis­to quest’anno la parte­ci­pazione stra­or­di­nar­ia di Francesco Pan­nofi­no e Katia Ric­cia­rel­li.

I due attori, veri e pro­pri mat­ta­tori del­la ser­a­ta, sono sta­ti pre­miati per l’interpretazione in due cor­tome­trag­gi selezionati sia dal­la giuria tec­ni­ca, sia dal­la giuria popo­lare che, nel cor­so del­la set­ti­mana, ha vision­a­to i cor­ti in con­cor­so.

Il noto doppi­a­tore e attore è sta­to pre­mi­a­to per l’interpretazione nel cor­to “Libero” di Mau­r­izio Rigat­ti. Katia Ric­cia­rel­li ha rice­vu­to invece il riconosci­men­to come miglior attrice per l’interpretazione in “Il dito e la luna” di Rossel­la Bergo.

Miglior doc­u­men­tario, “Car­lo Urbani — Ho fat­to dei sog­ni la mia vita” di Ric­car­do De Ange­lis e Romeo Mar­coni. Miglior doc­u­men­tario short “La lix­eira”, miglior cor­to over “Fat­man” di Raf­faele Pat­ti, miglior tal­en­to cam­pano “Geisha” di Anto­nio Lon­go­b­ar­di, e miglior cor­to per “Del padre e del figlio” di Mau­ro Laman­na.

120 le opere in gara, giunte da ogni parte del mon­do. Quest’anno Cor­toDi­no è sta­to orga­niz­za­to dal Comune di Torre Annun­zi­a­ta, gra­zie al con­trib­u­to del­la Regione Cam­pa­nia e Film Com­mis­sion Piano Cin­e­ma, con la Direzione di Fil­ip­po Ger­mano e il coor­di­na­men­to artis­ti­co di Francesca Pig­gianel­li.

Il fes­ti­val, ric­co di even­ti, ha pre­sen­ta­to non solo proiezioni di cor­tome­trag­gi, ma anche mas­ter­class di sceneg­giatu­ra e cin­e­ma di ani­mazione per gio­vani cineasti, vis­ite gui­date nei luoghi del cin­e­ma del­la cit­tà oplon­ti­na e pre­sen­tazioni let­ter­arie. Tra gli ospi­ti del­la rasseg­na infat­ti anche Elis­a­bet­ta Vil­lag­gio, che ha pre­sen­ta­to il libro ded­i­ca­to al papà Pao­lo “Fan­tozzi dietro le quinte”, e Cris­tiana Ped­er­soli che ha pre­sen­ta­to il libro “Bud, un gigante per papà”.

 

Related Images: