“Ciak si gira!”, il grande schermo incontra le meraviglie del Cilento e degli Alburni

“Ciak si gira!”, il grande schermo incontra le meraviglie del Cilento e degli Alburni

01/12/2023 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 679 volte!

Il prossi­mo 5 dicem­bre alle 14.30, la Sala Spadoli­ni del Min­is­tero dei Beni Cul­tur­ali a Roma (via del Col­le­gio Romano, 27) sarà il pal­cosceni­co di “Ciak si gira!”, un even­to che si pone l’o­bi­et­ti­vo di trasfor­mare la zona del Cilen­to e degli Alburni in una per­la cin­e­matografi­ca non più nascos­ta. Il prog­et­to, la cui idea è nata già qualche anno fa, anche attra­ver­so una serie d’incontri Isti­tuzion­ali real­iz­za­ti in Italia e all’estero, è più di un sem­plice even­to: è un inno alla scop­er­ta delle poten­zial­ità del cine­tur­is­mo, met­ten­do in risalto un ango­lo affasci­nante e poco esplorato dal pun­to di vista cin­e­matografi­co, ma ric­co di tesori ines­plo­rati ai più.

Nonos­tante l’im­men­sa bellez­za nat­u­rale e architet­ton­i­ca che carat­ter­iz­za la zona, il Cilen­to e gli Alburni­han­no rice­vu­to scarsa atten­zione da parte del­l’in­dus­tria cin­e­matografi­ca. In Italia un tur­ista su quat­tro finisce su un set cin­e­matografi­co per vis­i­tar­lo, ma il poten­ziale del Cilen­to e degli Alburni in tal sen­so sem­bra anco­ra in gran parte ines­plorato. Questo prog­et­to, con­cepi­to da dLive Media e Fon­dazione Monte Pruno, è una vera e pro­pria dichiarazione d’amore a una zona che meri­ta di bril­lare sul grande scher­mo. I pro­tag­o­nisti del docu­film, saran­no due volti noti del cin­e­ma e del­la tv: gli attori Simone Monte­doro e Bian­ca Nap­pi. Alla regia e alla fotografia, due maestri del loro mestiere, Elio di Pace e Gugliel­mo Lipari, daran­no vita a un’­opera des­ti­na­ta a cat­turare l’essen­za uni­ca di queste terre. Le musiche saran­no fir­mate dal­la gio­vane artista saler­ni­tana Valenti­na Ian­none.

Il Docu­film, pre­vis­to per essere gira­to tra mar­zo e aprile del 2024, promette di essere un viag­gio cin­e­matografi­co attra­ver­so pae­sag­gi moz­zafi­a­to e architet­ture sug­ges­tive, un viag­gio che trasporterà lo spet­ta­tore in un mon­do di emozioni aut­en­tiche. L’even­to di pre­sen­tazione a Roma si pre­an­nun­cia come un pomerig­gio inter­es­sante e den­so di sig­ni­fi­ca­to. Ad aprire la pre­sen­tazione del prog­et­to nel­la Cap­i­tale saran­no il diret­tore di dLive Media, Rober­to Vargiu, affi­an­ca­to dal Pres­i­dente del­la Fon­dazione Monte Pruno Michele Albanese e dal Diret­tore del­la Fon­dazione Monte Pruno, Anto­nio Mas­tran­drea. Saran­no pre­sen­ti anche rap­p­re­sen­tan­ti isti­tuzion­ali e per­son­al­ità del mon­do cin­e­matografi­co e acca­d­e­mi­co, con­tribuen­do così a creare un dial­o­go costrut­ti­vo e sti­molante che met­ta in luce il poten­ziale inespres­so di queste zone.

Questo Docu­film non è solo un prog­et­to cin­e­matografi­co, ma un viag­gio di scop­er­ta attra­ver­so un ter­ri­to­rio ric­co di sto­ria, cul­tura e bellez­za pae­sag­gis­ti­ca. In un’e­poca in cui il tur­is­mo e il cin­e­ma pos­sono con­verg­ere in un con­nu­bio vin­cente, questo prog­et­to si erge come ambas­ci­a­tore di un ter­ri­to­rio stra­or­di­nario, pron­to a sve­lare al mon­do le sue mer­av­iglie nascoste.

Related Images: