VISIONNAIRE23 fino al 24 settembre 2023 al Museo FRaC-Baronissi (SA)

VISIONNAIRE23 fino al 24 settembre 2023 al Museo FRaC-Baronissi (SA)

30/08/2023 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 802 volte!

VISIONNAIRE23

Nar­razioni tra cin­e­ma doc­u­men­tario e teatro

Tema: la Tena­cia

Museo FRaC-Baro­nis­si (SA)

Ter­raz­za degli aran­ci

 3 agos­to >24 set­tem­bre 2023

Edi­zione III  

Con­tin­ua la terza edi­zione Visionnaire23 fes­ti­val, inizia­to il 3 agos­to e che con­clud­erà il 24 set­tem­bre, all’interno del Museo dArte Con­tem­po­ranea-FRaC di Baro­nis­si (Sa), in un luo­go di visioni e di vision­ari, nar­razioni di sto­rie di artisti e di vite eccezion­ali, attra­ver­so i lin­guag­gi del cin­e­ma e del teatro. 

La rasseg­na che si inserisce nel per­cor­so cul­tur­ale e inno­v­a­ti­vo intrapre­so dal Museo-FRaC Baro­nis­si insieme con l’Asso­ci­azione Tut­ti Suonati, patro­ci­na­ta dal Comune di Baro­nis­si, con la direzione artis­ti­ca dell’attore e reg­ista Andrea Avagliano, avrà come tema la Tena­cia, rac­con­ta­ta attra­ver­so proiezioni e dibat­ti­ti: dal­lo sport alla musi­ca, dal­la let­ter­atu­ra allo spet­ta­co­lo, fino ad arrivare al teatro. 

Il fine di Visionnaire23  è di sti­mo­lare  il dibat­ti­to e il pen­siero criti­co,  nonché di fornire  rif­les­sioni sug­li stru­men­ti del cin­e­ma doc­u­men­tario in una nuo­va realtà urbana del Mez­zo­giorno d’Italia, qual è  Baro­nis­si. Il tema di questanno è una ded­i­ca a tut­ti gli oper­a­tori del set­tore cul­tur­ale, in un momen­to stori­co seg­na­to da una sem­pre mag­giore incertez­za di prospet­tive per il futuro- dichiara il diret­tore artis­ti­co del­la rasseg­na Andrea Avagliano. Siamo alla terza edi­zione del­la rasseg­na che ci fa com­pag­nia nei mesi più inten­si dellestate affer­ma Gian­fran­co Valiante sin­da­co di Baro­nis­si e lo fa rin­no­van­dosi di anno in anno, por­tan­do nel­la nos­tra città per­son­alità sig­ni­fica­tive del­la sce­na cin­e­matografi­ca e teatrale ital­iana. La rasseg­na Visionnaire23 si aggiunge alla grande offer­ta di spet­ta­coli e di con­cer­ti che Baro­nis­si offre a quan­ti, ormai da anni, fre­quen­tano le con­trade del­la Valle dellIrno. È per lammin­is­trazione comu­nale e mia per­son­ale è una grande sod­dis­fazione ril­e­vare latten­ta e numerosa parte­ci­pazione del pub­bli­co.”

L’1 set­tem­bre si riparte con l’evento in esclu­si­va per Visionnaire23, in occa­sione del cen­te­nario di Ita­lo Calvi­no, con la pre­sen­tazione del vol­ume “Calvi­no fa la conchiglia. La costruzione di uno scrit­tore”, di Domeni­co Scarpa (Hoepli edi­tore) e a con­clu­sione la let­tura sceni­ca, dal tito­lo “L’ uomo di Nean­derthal”, trat­ta dalle Inter­viste impos­si­bili con l’attore Rena­to Car­pen­tieri.

Anco­ra un cen­te­nario l’8 set­tem­bre con il doc­u­men­tario Sou­venir dItal­ie e il dibat­ti­to con il  reg­ista Gior­gio Verdel­li, l’autore Gino Ave­ta e il gior­nal­ista Anto­nio Tri­co­mi, su Lelio Lut­tazzi, figu­ra stor­i­ca del­la tv e lo spet­ta­co­lo ital­iano, in occa­sione  pro­prio dei 100 anni dal­la sua nasci­ta. Al ter­mine del­la ser­a­ta il pianista Loren­zo Hen­geller ter­rà un mini-live dal tito­lo: Il gio­van­ot­to mat­to. Si pros­egue il 14 set­tem­bre con un doppio appun­ta­men­to: nel pomerig­gio, alle 18.30, una mas­ter­class con Rino Scia­r­ret­ta (Ziva­go Film) sul­la pro­duzione del doc­u­men­tario in Italia; e in ser­a­ta il reg­ista Fab­rizio Coral­lo e il criti­co Vale­rio Caprara pre­sen­ter­an­no il doc­u­men­tario vinci­tore del Pre­mio Nas­tro d’Argento 2023 nel­la sezione Cin­e­ma  Spet­ta­co­lo e Cul­tura:  Ennio Fla­iano. Straniero in patria, l’in­tel­let­tuale, scrit­tore e sceneg­gia­tore ital­iano.

Il 22 set­tem­bre il reg­ista romano Alex Infas­cel­li pre­sen­terà il suo ulti­mo doc­u­men­tario Kill me if you can. 

Men­tre il 24 set­tem­bre, eccezional­mente dal por­to tur­is­ti­co di Mari­na D’Arechi di Saler­no, ci sarà un incon­tro con Angela Cia­bur­ri e Arturo Musel­li, attori del­la serie Gomor­ra e ulti­ma­mente  reduci dal suc­ces­so del­la serie Rai, Res­ta con me.

“È sta­ta ed è unespe­rien­za vin­cente evi­den­zia Mas­si­mo Big­nar­di diret­tore artis­ti­co del Museo-FRaCche ha fat­to e fa da volano allintero prog­et­to di un luo­go non più chiu­so al tradizionale spazio di espo­sizioni  per­ma­nen­ti, invece ampli­fi­ca loffer­ta in direzione di un nuo­vo rap­por­to da tessere con la cre­ativ­ità e con il pub­bli­co. Le mostre prog­et­tate e allestite da oltre ventanni tes­ti­mo­ni­ano tale scelta e che oggi accel­er­a­no, gra­zie allattiv­ità del­la rasseg­na Vision­naire, agli incon­tri ded­i­cati alla let­tura, alle per­for­mance teatrali: una proiezione di fusione dei lin­guag­gi cre­ativi.” 

Di recente si è con­clusa lotta­va edi­zione del Baro­nis­si Blues Fes­ti­val — dichiara  Fabio Clar­izia,  pres­i­dente dell’associazione Tut­ti Suonati - e il prossi­mo 3 agos­to inizia la terza edi­zione di Vision­naire, per noi è moti­vo di grande orgoglio essere sta­ti capaci nel cor­so degli anni ad offrire annual­mente una pro­gram­mazione cul­tur­ale carat­ter­iz­za­ta da con­ti­nu­ità e qualità, questo gra­zie alla pas­sione e allimpeg­no dei nos­tri asso­ciati”.

Ogni anno il man­i­festo del Fes­ti­val è trat­to da un’opera di un artista, per tan­to quest’anno si ringraziano gli ere­di dell’artista Rena­to Barisani per aver con­ces­so l’autorizzazione alla pub­bli­cazione dell’immagine sim­bo­lo di ques­ta terza edi­zione.

visionnaire23

narrazioni tra cinema documentario e teatro 

Museo FRaC

Direzione Museo-FRaC Baro­nis­si

Mas­si­mo Big­nar­di

Respon­s­abile del pro­ced­i­men­to e del coor­di­na­men­to 

Feli­cia Lan­di

Coor­di­na­men­to del­la strut­tura e del­la logis­ti­ca

Uffi­cio Cul­tura

Daniela Fio­r­il­lo, FRaC  / Bib­liote­ca e Medi­ate­ca

La rassegna

Direzione artis­ti­ca

Andrea Avagliano

Asso­ci­azione Cul­tur­ale Tut­ti Suonati coor­di­na­men­to attiv­ità didat­tiche ed even­ti Museo FRaC 

Pio Man­zo

FB @Visionnairefestival

IG @visionnairefestival

FB @Museo FRaC

 

Related Images: