Aprilia, Latina. PCI in piazza domenica 25 per incontrare cittadini e promuovere adesione a legge “omicidio sul lavoro”

Aprilia, Latina. PCI in piazza domenica 25 per incontrare cittadini e promuovere adesione a legge “omicidio sul lavoro”

23/06/2023 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1421 volte!

Un momen­to del­la rac­col­ta firme con­tro mor­ti sul lavoro


Da inizio anno sono già oltre 600 i lavo­ra­tori e le lavo­ra­tri­ci che han­no per­so la vita a causa del lavoro — inclusi i cosid­det­ti in itinere — . Il PCI, così come altre orga­niz­zazioni sin­da­cali, sociali e politiche, ritiene che ques­ta realtà, non può essere let­ta come casu­al­ità. E’ l’assenza di sicurez­za, è il cari­co di lavoro impos­si­bile da sostenere, nel­la qua­si total­ità dei casi che deter­mi­na la perdi­ta di vite. Soprat­tut­to è il sis­tema di sfrut­ta­men­to che si basa sul persegui­men­to del prof­it­to a dan­no dei lavo­ra­tori nelle varie attiv­ità dall’agricoltura, all’edilizia, alle fab­briche man­u­fat­turiere, ai servizi. In assen­za di una rispos­ta isti­tuzionale è nec­es­sario agire come cit­ta­di­ni cosci­en­ti, cer­ti che la soluzione deb­ba essere ricer­ca­ta da chi il prob­le­ma lo vive ogni giorno sul­la pro­pria pelle. Per questo inten­di­amo cos­ti­tuire un “Comi­ta­to per­ma­nente per la salute e la sicurez­za sul lavoro”, aper­to a “chi ci sta”, che pro­muo­va una mobil­i­tazione uni­taria che inizi con una rac­col­ta di firme per richiedere l’in­ser­i­men­to del reato di Omi­cidio sul Lavoro nel Codice Penale. Questo è il pri­mo pas­so di un prog­et­to com­p­lessi­vo che si ripro­pone di cam­biare le con­dizioni di lavoro che chi lavo­ra è costret­to a subire e che sono chiara­mente insuf­fi­ci­en­ti. Per questo e per con­tin­uare la ricostruzione del Par­ti­to Comu­nista Ital­iano anche ad April­ia, domeni­ca 25 giug­no dalle ore 9.30 alle ore 12.30 i comu­nisti di April­ia e del­la provin­cia di Lati­na saran­no in Piaz­za Roma, (di fronte il comune) per incon­trare comu­nisti, lavo­ra­tori e lavo­ra­tri­ci, elet­tori e sim­pa­tiz­zan­ti, cit­ta­di­ni demo­c­ra­ti­ci, per chiedere loro di fir­mare l’impegno con­tro le mor­ti sul lavoro. Garan­tire la salute e la sicurez­za nei luoghi di lavoro dovrebbe essere una pri­or­ità di Ognuno, per noi comu­nisti lo è per­chè siamo sem­pre sta­ti dal­la parte di lavo­ra­tori e delle lavo­ra­tri­ci. Per questo oggi, come sem­pre ci bat­ti­amo per lavoro, salute, pace.

Related Images: