Pasqua, Caramanica(Rea): “Basta con trasporto illegale e carneficina di conigli e agnelli”

Pasqua, Caramanica(Rea): “Basta con trasporto illegale e carneficina di conigli e agnelli”

31/03/2023 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 749 volte!

“Con l’appropinquarsi del­la San­ta Pasqua, ritor­na purtrop­po sot­to i fari medi­ati­ci il sen­si­bile aumen­to dei trasporti di agnel­li vivi, sopratut­to dall’Est Europa ver­so i macel­li del nos­tro ter­ri­to­rio. E sono già pro­tag­o­nisti delle cronache i pri­mi riscon­tri sulle vio­lazioni in mate­ria: dai tir sovraf­fol­lati di ani­mali alle con­dizioni igien­i­co-san­i­tarie pre­carie, pas­san­do per gli agnel­li sti­pati in sta­to di salute com­pro­mes­so. Una realtà ter­ri­bile e peri­colosa, che Riv­o­luzione Ecol­o­gista Ani­mal­ista in questi anni ha spes­so denun­ci­a­to e smascher­a­to, sen­za però che le isti­tuzioni com­pe­ten­ti, in prim­is il gov­er­no ital­iano, affrontassero e risolvessero il prob­le­ma in maniera strut­tura­ta e defin­i­ti­va. Sul tema del trasporto ille­gale e non rispet­toso delle norme, infat­ti, c’è davvero molto da dire, mag­gior­mente in questo peri­o­do di fes­tiv­ità pasquali, quan­do saran­no macel­lati migli­a­ia di agnel­li e di conigli. Una prat­i­ca allar­mante che si ripete ogni anno in nome del­la tradizione e del­la con­sue­tu­dine ma che il nos­tro par­ti­to stig­ma­tiz­za, nel­la sper­an­za pos­sa diminuire sen­si­bil­mente. In questo con­testo, riv­ol­gen­do gli auguri di una ser­e­na Pasqua a nome di tut­to il nos­tro grup­po, rac­co­man­di­amo di risparmi­are queste ani­me inno­cen­ti des­ti­nate ad alli­etare la tavola ed sod­dis­fare il pala­to. Agnel­li e conigli sono ani­mali dol­ci e indife­si, esseri sen­zi­en­ti quan­to noi e come noi sof­frono e per­cepis­cono l’avvicinarsi del­la loro fine. Che la Pasqua dunque sia anche il risveg­lio delle nos­tre coscien­ze. Ne abbi­amo davvero bisog­no”.
Così, in una nota, il seg­re­tario nazionale del par­ti­to politi­co Riv­o­luzione Ecol­o­gista Ani­mal­ista, Gabriel­la Cara­man­i­ca.

Related Images: