Roma. Femmicidio/femminicidio vittima Martina Scialdone. Condanna assoluta di Sonia Pecorilli

Roma. Femmicidio/femminicidio vittima Martina Scialdone. Condanna assoluta di Sonia Pecorilli

15/01/2023 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1579 volte!

Sonia Peco­ril­li, can­di­da­ta alla Pres­i­den­za del­la Regione Lazio dal PCI


Purtrop­po in queste ore, la lista dei fem­mini­ci­di con­tin­ua ad allun­gar­si, vis­to l’ultimo a Bel­lar­ia Igea in provin­cia di Rim­i­ni. Sonia Peco­ril­li, can­di­da­ta PCI alla Pres­i­den­za del­la Regione Lazio, e atti­va da tem­po dal­la parte delle donne, apren­do pochi mesi fa la sede cen­tro Lilith/sportello antiv­i­o­len­za a Ser­mon­e­ta ‑LT — ave­va det­to: “ogni per­sona che vive qual­si­asi for­ma di sopru­so pos­sa trovare quel­la forza e quel cor­ag­gio di rompere il muro di silen­zio, e ciò può avvenire solo se intorno si costru­isce una rete forte e com­pat­ta di per­sone che pos­sano dare sosteg­no e pre­sen­za”. Ed oggi nel­la con­dan­na asso­lu­ta del­la vita tol­ta al Tus­colano a Mar­ti­na Scial­done, che da avvo­ca­ta a Roma era atten­ta ai temi del­la vio­len­za di genere, la colpi­vano le sto­rie di moglie mal­trat­tate, dichiara: “Fem­mi­cidio e fem­mini­cidio sono due ter­mi­ni speci­fi­ci che definis­cono in maniera non neu­tra gli omi­ci­di con­tro le donne, in tutte le loro man­i­fes­tazioni, per motivi legati al genere. Questi tipi di ucci­sione che colpis­cono la don­na per­ché don­na non cos­ti­tu­is­cono inci­den­ti iso­lati, frut­to di perdite improvvise di con­trol­lo o di patolo­gie psichi­atriche, ma si con­fig­u­ra­no come l’ultimo atto di un con­tin­u­um di vio­len­za di carat­tere eco­nom­i­co, psi­co­logi­co, fisi­co o ses­suale. Come don­na con­dan­no forte­mente l’as­sue­fazione che con­tin­ua a gener­are ques­ta scia di sangue.”.

Related Images: