Il Corpo Italiano di San Lazzaro organizzato l’evento GIRD 2022 — Giornata Internazionale per la Riduzione dei Disastri

Il Corpo Italiano di San Lazzaro organizzato l’evento GIRD 2022 — Giornata Internazionale per la Riduzione dei Disastri

13/10/2022 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1047 volte!

Il Cor­po Ital­iano di San Laz­zaro orga­niz­za­to l’evento GIRD 2022 — Gior­na­ta Inter­nazionale per la Riduzione dei Dis­as­tri pro­mosso in occa­sione del­la gior­na­ta inter­nazionale delle Nazioni Unite. L’impegno delle Nazioni Unite pun­ta sul­la dif­fu­sione delle buone pratiche, sul­la con­sapev­olez­za che una più dif­fusa cul­tura del­la pre­ven­zione e del­la tutela dei dirit­ti fon­da­men­tali con­tribuis­ca alla riduzione dei rischi e del­la mor­tal­ità che si ver­i­f­i­cano in queste cir­costanze. Ciò spe­cial­mente in un ter­ri­to­rio frag­ile come quel­lo ital­iano che reg­is­tra ora­mai annual­mente varie emer­gen­ze e dis­as­tri con­nes­si ad even­ti nat­u­rali ed all’incuria con la quale è gesti­to il ter­ri­to­rio. Scopo dell’incontro, con oper­a­tori, esper­ti, isti­tuzioni, è quin­di quel­lo di sostenere assieme la neces­sità di una mag­giore pre­ven­zione e tutela del ter­ri­to­rio e dei cit­ta­di­ni, infor­mare sulle inizia­tive delle Nazioni Unite ed altre in cor­so, porre le basi per una sem­pre più stret­ta col­lab­o­razione a vario liv­el­lo in una visione locale, ma anche nazionale ed inter­nazionale, del prob­le­ma dei dis­as­tri. Il tema di quest’anno sarà “Glo­cal”, inte­so come rif­les­sione sul­l’aspet­to sia inter­nazionale che locale del­la rispos­ta alle emer­gen­ze.

Quest’anno la GIRD si sud­di­vide in tre momen­ti sep­a­rati. Il pri­mo momen­to, l’11 otto­bre si è svolto un even­to dig­i­tale inter­nazionale dal tito­lo “Youth Region­al Dia­logue on Envi­ron­men­tal Dis­as­ter­sand Resilien­cy”. Questo even­to ha avu­to lo scopo di rag­giun­gere gio­vani pro­fes­sion­isti nel cam­po ambi­en­tale, attivisti, stu­den­ti, e cit­ta­di­ni inter­es­sati o coin­volti nel­la tem­at­i­ca in ogni parte del mon­do. Coin­vol­gen­do un grup­po var­ie­ga­to di gio­vani esper­ti di ques­tioni legate al tema del­la pre­ven­zione e rispos­ta ai cam­bi­a­men­ti cli­mati­ci e ambi­en­tali, il Cor­po Ital­iano di San Laz­zaro si aus­pi­ca di con­tribuire al proces­so di sen­si­bi­liz­zazione e pro­mozione di pratiche rispet­tose dell’ambiente, inseren­dosi nell’ampio con­testo di asso­ci­azioni impeg­nate nei set­tori di advo­ca­cy ed empow­er­ment del­la comu­nità glob­ale gio­vanile.

Il sec­on­do momen­to sarà invece ded­i­ca­to all’aspetto locale. Il 13 otto­bre alle 17:00 pres­so la Sala Con­sil­iare del Comune di Meta (peniso­la Sor­renti­na), ci con­fron­ter­e­mo con gli attori locali rel­a­ti­va­mente alla resilien­za ai dis­as­tri ed al cam­bi­a­men­to cli­mati­co dei pic­coli comu­ni costieri ital­iani. Il ter­zo incon­tro, il 14 otto­bre, sarà incen­tra­to sull’aspetto del­la coop­er­azione inter­nazionale per la rispos­ta alle gran­di emer­gen­ze. Si svol­gerà il con­sue­to high-lev­el pan­el che si ter­rà alle ore 17:00, pres­so la Sala degli Etr­uschi del Con­siglio regionale del Lazio. Il 14 saran­no pre­sen­ti, oltre ad Anto­nio Vir­gili, Pres­i­dente Nazionale del Cor­po Ital­iano di San Laz­zaro, tra gli altri, anche Adri­ano Palozzi, Con­sigliere regionale del Lazio; Eros Man­ni­no, Diret­tore Regionale per i Vig­ili del Fuo­co del Lazio e Clau­dio Numa, Respon­s­abile dell’Area per le emer­gen­ze ambi­en­tali sul­la ter­rafer­ma del Cen­tro Nazionale per le crisi e le emer­gen­ze ambi­en­tali e il dan­no del­l’IS­PRA.

Quest’anno la GIRD è anche l’occasione per pre­sentare l’ultima pub­bli­cazione real­iz­za­ta tra il Cor­po Ital­iano di San Laz­zaro ed il Cen­tro Stu­di Inter­nazion­ali dal tito­lo “La sfi­da dei dis­as­tri in Italia: sce­nari e prospet­tive strate­giche nazion­ali”. Il vol­ume pro­pone una natu­ra duale, affi­an­can­do all’elemento più spic­cata­mente analiti­co e politi­co pro­prio del Cen­tro Stu­di Inter­nazion­ali la dimen­sione tec­ni­ca e pro­gram­mat­i­ca offer­ta dal Cor­po Ital­iano di San Laz­zaro. È sta­ta inoltre speci­fi­ca inten­zione delle due realtà quel­la di non pro­porre una pri­ma e una sec­on­da sezione, nell’intenzione di creare un costante dial­o­go tra la prospet­ti­va di anal­isi polit­i­ca e quel­la di val­u­tazione tec­ni­ca del ris­chio con­nes­so ai dis­as­tri. Altro ele­men­to carat­ter­iz­zante di questo lavoro è inoltre l’intenzione di includ­ere, sul tema qui pro­pos­to, il con­trib­u­to sia di fig­ure isti­tuzion­ali, oper­an­ti nel set­tore del­la pub­bli­ca ammin­is­trazione o del con­testo pri­va­to, insieme agli impor­tan­ti spun­ti di ricer­ca pro­posti da gio­vani anal­isti e col­lab­o­ra­tori del CSI che han­no anal­iz­za­to prob­lem­atiche di asso­lu­ta ril­e­van­za sul tema del­la ges­tione dei dis­as­tri, tra cui l’impatto sul set­tore agri­co­lo e sul sis­tema finanziario, il ruo­lo dell’intelligence e del­la coop­er­azione civile-mil­itare, il con­trib­u­to del­la pro­gram­mazione nel­la comu­ni­cazione nei dis­as­tri ambi­en­tali e l’impatto delle minac­ce ciber­netiche nel con­testo secu­ri­tario.

La GIRD 2022 ha rice­vu­to l’alto patrocinio del Par­la­men­to europeo e numerose ade­sioni quali dall’Agenzia Spaziale Ital­iana, il CNR, l’ENEA, l’INGV e l’ISPRA.

Related Images: